RIFIUTI, RIPRESA RACCOLTA. VERSO NORMALIZZAZIONE

Differenziata, prosegue la campagna informativa dell’Amministrazione Comunale destinata a sensibilizzare cittadini e famiglie, con particolare attenzione ai titolari di attività produttive a carattere commerciale ed artigianale. L’obiettivo è regolamentare e razionalizzare la raccolta degli RSU e stimolare la differenziata secondo la modalità del “porta a porta”, riducendo la quantità da conferire agli impianti di trattamento, ottimizzando il recupero e riducendo i costi. A seguito dell’ordinanza (16 aprile) che prevede sanzioni, per i trasgressori, da 25 a 500 Euro e dopo la visita ai commercianti di qualche settimana fa, l’assessore all’ambiente Giuseppe SIFONETTI, accompagnato da responsabili dell’ufficio ambiente e della Polizia Municipale e con responsabili ed operatori della Società ECOROSS si è recato presso diverse attività artigianali dello Scalo. – I dati e le indagini del settore – dichiara SIFONETTI – dimostrano che una delle principali fonti di produzione di imballaggi in materiale cellulosico, vetroso, plastico metallico, nonché di umido, sono le attività produttive sia di carattere commerciale che artigianale. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere le percentuali attese dalla normativa vigente, del 40 per cento, entro il 2013. Per questo – conclude – l’Esecutivo ha pianificato una serie di interventi mirati a sensibilizzare i cittadini, a partire proprio dalle attività produttive a carattere commerciale ed artigianale. – Oltre alla consegna del cassonetto per la raccolta, la visita è servita per spiegare nel dettaglio, la suddivisione da effettuare nel conferimento dei propri rifiuti. – Il prossimo step sarà il coinvolgimento degli amministratori condominiali, per testare la raccolta differenziata delle utenze domestiche. Al di là – dichiara il Sindaco – di certe intemperanze, demagogiche e populiste di qualche giovane tuttologo annebbiato da gravi filtri ideologici, stiamo condividendo un impegno senza precedenti in termini di sensibilizzazione diffusa della differenziata. L’innalzamento delle percentuali in tema di RD resta un obiettivo preciso che questo Esecutivo si è prefissato di raggiungere nel breve e nel medio termine, anzi tutto attraverso il nuovo capitolato d’appalto per il servizio raccolta nei prossimi 3 anni. Ma già oggi – prosegue ANTONIOTTI – Rossano risulta esssere una delle grandi città calabresi e sicuramente del territorio che dal 2011 fa registrare incrementi nella differenziata. E lo ripetiamo con alla mano i dati ufficiali che restano stranamente ignoti a quanti preferiscono concentrarsi solo su Rossano chiudendo tutti e due gli occhi sul degrado ambientale e sull’assenza di differenziata in tanti comuni guidati forse da sindaci amici e compagni di bandiera! Per quel che ci riguarda – conclude il Primo Cittadino – dando conto del nostro operato soltanto ai cittadini con i quali ci confrontiamo ogni giorno, e non a qualche rappresentante di se stesso, continueremo a lavorare ed a ricercare collaborazioni su questo e su altri fronti per la tutela complessiva dell’ambiente e del risparmio economico. – ANTONIOTTI coglie, infine, l’occasione per informare che nella giornata di ieri (venerdì 31 maggio) ha avuto modo di condividere con l’assessore regionale all’ambiente PUGLIANO, il presidente della commissione ambiente GALLO ed il consigliere regionale CAPUTO l’esigenza di provvedere, così come poi verificatosi nella stessa serata di ieri, alla soluzione urgente della nuova emergenza venutasi a creare la settimana scorsa anche presso l’impianto di BUCITA, con la speranza – chiosa il Sindaco – che sia stata però l’ultima emergenza prima dell’estate. – Nella giornata di oggi (sabato 1 giugno) sono riprese pertanto le sollecitate attività di raccolta rifiuti da parte dell’ECOROSS che dovrebbero portare a brevissimo ad una situazione di normalità in tutte le vie cittadine. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta