DIFFERENZIATA, DIMINUIRE I RIFIUTI E RICICLARE DI PIÙ

Differenziata, diminuire i rifiuti indifferenziati e riciclare di più. Continua la missione di Saracena, uno dei pochi comuni più virtuosi della Calabria. L’amministrazione comunale, d’intesa con l’azienda Speciale Pluriservizi, ha preparato un volantino con tutte le indicazioni da seguire per un corretto conferimento della spazzatura. Il depliant verrà presentato in occasione dell’evento di Legambiente “PULIAMO IL MONDO” 2013 al quale il Paese del Moscato Passito ha aderito. Un’iniziativa arrivata alla sua 20°edizione e, che si svolgerà in tutta Italia da VENERDÌ 27 a DOMENICA 29. A darne notizia è l’assessore alla comunicazione istituzionale Giovanni GAGLIARDI che, si è impegnato nella realizzazione del progetto insieme all’azienda Speciale Pluriservizi guidata dal direttore Pasquale DI VASTO e Donato SABATELLA Presidente del Consiglio di amministrazione. SABATO 28, di mattina, gli studenti faranno una manifestazione nei pressi della scuola dell’infanzia statale e nella zona circostante la scuola primaria e secondaria di primo grado. Si cimenteranno in un’azione di pulizia nei piazzali antistanti agli edifici scolastici. Alle ore 11 Emys circolo di Legambiente Pollino-Castrovillari farà un’animazione con tutti i ragazzi delle scuole che si chiama “PIEDE VERDE” un gioco di simulazione sull’impronta ecologica e l’impatto dell’uomo sul pianeta. DOMENICA 29, invece ci sarà un convegno. L’appuntamento è per le ore 18.30 in Piazza S.Lio. Parteciperanno l’amministrazione comunale, il responsabile di Legambiente, docenti e dirigenti della scuola. Saracena è passata dal 50% dei rifiuti differenziati nel 2010 al 65% nel 2013 aggiudicandosi per 4 anni consecutivi il riconoscimento di COMUNE RICICLONE. In questi anni, grazie all’impegno di tutti, il comune ha scalato la classifica dell’area sud e quest’anno è stato premiata anche dal COREPLA per la qualità e quantità della plastica raccolta. Queste le indicazioni contenute nel depliant. COSA METTERE NEL SACCO NERO: ceramica e porcellana (avvolgere i frammenti in un involucro), pannolini e assorbenti igienici, carta oleata o accoppiata con altri materiali, tappi di sughero, cerotti e garze, lampadine gusci dei molluschi, rifiuti ospedalieri e, tutto quello che non è differenziabile. LE 5 REGOLE GENERALI: Il conferimento giornaliero dei rifiuti deve essere effettuato lasciando il sacchetto o la biopattumiera fuori dalla propria abitazione dalle ore 6 alle 8; i sacchetti conferiti devono essere completamente pieni; il sacchetto o i sacchetti biodegradabili per la raccolta della frazione organica (umido) vanno conferiti utilizzando esclusivamente l’apposita biopattumiera (di colore verde o blu); i contenitori carrabili per la raccolta del vetro, distribuiti sul territorio comunale, non devono assolutamente essere utilizzate per il conferimento di altre tipologie di rifiuti; nei cestini a comparti, distribuiti sul territorio comunale, devono essere esclusivamente conferiti solo le relative tipologie di rifiuti. – Infine, vengono indicati tutti le tipologie di rifiuti da NON mettere nel sacco nero, quindi indifferenziato. Dagli indumenti usati da conferire presso il magazzino comunale (tutti i giorni) ai piccoli elettrodomestici, casalinghi ecc da gettare con la raccolta di materiali ingombranti su prenotazione, ogni giovedì; dai piatti e bicchieri di plastica privi di cibo da inserire nel sacco azzurro del multimateriale ai contenitori in tetrapak che andranno nel sacco bianco nella raccolta di carta e cartone; dalle ceneri spente che andranno nella frazione organica (Umido) agli imballaggi in polistirolo che vanno nel multimateriale nel sacco azzurro. (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta