NUOVO OSPEDALE, NUOVO SOGGETTO ATTUATORE

NUOVO OSPEDALE, NUOVO SOGGETTO ATTUATORE DEA, CAPUTO: PAGHINO I DIRETTORI GENERALI PIÙ RESPONSABILITÀ NELL’USO DEI FONDI PUBBLICI ROSSANO (CS), Mercoledì 2 Giugno 2010 – Invocare ed esigere che i manager pubblici rispondano personalmente degli eventuali danni, anche in maniera patrimoniale, arrecati nell’utilizzo delle risorse pubbliche, diventa oggi una condizione indispensabile per la tenuta sociale e non soltanto economica del nostro Paese, della nostra regione e dei nostri territori. Nel caso della nota vicenda del Dipartimento Emergenza Accettazione (DEA) i direttori generali direttamente coinvolti in scelte passate dimostratesi errate, arbitrarie e dannose, sia rispetto all’interruzione dei lavori che rispetto alle concrete attese allora frustrate da quella decisione, non potranno sottrarsi alle loro precise responsabilità. E’ impensabile, soprattutto nella contingente crisi economica nazionale e regionale, che quel danno, ingente, procurato all’impresa appaltatrice dei lavori ed ai proprietari dei terreni espropriati e mai indennizzati, possa essere diluito nel già enorme debito sanitario e, quindi, ricadere ancora una volta sui cittadini. Nei prossimi giorni ci incaricheremo di portare l’intera vicenda all’attenzione delle magistrature competenti. E’ a questo metodo, di trasparenza nell’individuazione delle responsabilità manageriali e nella disposizione delle risorse pubbliche, che ci sentiamo vincolati nella consapevolezza di dover far invertire rotta ai destini di questa regione. Questo concetto e questo metodo di responsabilità va di pari passo, del resto, con l’idea di federalismo che come PDL consideriamo non solo salvifica ma strategica per una nuova stagione della Calabria in Italia e nel mediterraneo. In questa cornice leggo e interpreto l’invito ad una maggior responsabilità e sobrietà delle classi dirigenti pubbliche ribadito stamani, nel suo messaggio ai prefetti, in occasione del 64esimo anniversario della Repubblica Italiana, dal Capo dello Stato Giorgio NAPOLITANO. Con questo rinnovato senso di cittadinanza, che deve andare di pari passo con la buona amministrazione e, quindi, con la trasparenza nell’uso dei fondi pubblici, dobbiamo dimostrare, soprattutto al sud ed in Calabria, il nostro senso di appartenenza responsabile all’unità e coesione nazionali. Con questa stessa visione della cosa pubblica e del senso di responsabilità degli amministratori e dei dirigenti pubblici, dovrà essere prestata massima attenzione anche ai lavori del costruendo nuovo ospedale della Sibaritide, sul quale il presidente SCOPELLITI ha ribadito la chiara volontà della Giunta e per il quale, nei prossimi giorni, sarà anche nominato il nuovo soggetto attuatore.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta