L’On. Laratta è tornato stamane all’ormai ex ospedale di cariati :

” A cariati si è consumato uno scempio. Noi sin dal primo momento abbiamo sostenuto la gravità della soppressione dei piccoli ospedali. Ma ne siamo ancora di più convinti oggi nel vedere come è stati ridotto il ‘cosentino’ di cariati . Un ospedale modello, punto di riferimento per tutta la fascia ionica, gestito e curato con mille attenzioni da fior di professionisti di notevole livello. La chiusura di questo ospedale grida vendetta. Oggi , nonostante tutto, vediamo un pronto di soccorso che, sebbene mortificato, garantisce 15 000 accessi all’anno, con un ambulatorio di cardiologia che da risposte importanti a tutto il territorio. Ma il cosentino ha urgente bisogno di vedere potenziato il pronto soccorso , anche per evitare le troppe perdite di tempo, tra uno spostamento e l’altro, per i pazienti costretti a vagare in cerca di interventi urgenti”. L’on laratta ha visitato l’Intera struttura, trovandola in condizioni migliori rispetto a tanti altri presidi ospedalieri, auspicando che il presidente Scopelliti riveda il ruolo e la funzione di questa struttura ospedaliera, che potrebbe ancora dare molto a questo territorio . Qui funzione bene una R.s.a medicalizzata di ottimo livello. Ma tutto ciò non basta se il cosentino viene sempre più ridotto e sottoutilizzato. Ci sono invece tutte le condizioni per un suo recupero all’interno del sistema ospedaliero regionale ” (UFFICIO STAMPA – FRANCO LARATTA)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta