L’Amministrazione Comunale in merito alla soppressione dell’area finanziaria fa un passo indietro.

Ancora un duro attacco del capogruppo di “Cariati nel Cuore”, Mario Sero, all’Amministrazione Comunale, dopo un mese di assoluto silenzio. La motivazione scaturisce dalle delibere n.9 del 22/01/2013 e n. 30 del 21 marzo 2013. “Non è mia intenzione ironizzare sulle suddette delibere, afferma Mario Sero in un suo comunicato,, stante la drammaticità della situazione politica, amministrativa, e finanziaria della nostra comunità, ma non posso tacere”. Le delibere citate?, si chiede Mario Sero, l’una sconfessa l’altra a distanza di due mesi appena!”. L’esponente della minoranza evidenzia che il sindaco dopo sette anni “di pessima amministrazione, ha pensato bene di affidare una delega al consigliere Leonardo Trento, perché facesse ripartire la macchina amministrastiva, magari riorganizzandola” Mario Sero, nel suo intervento, chiarisce che la delibera n.9 del 22.01.13 è figlia della volontà politica di Leonardo Trento che con pochi spostamenti, e soprattutto con “ l’annessione” dell’area finanziaria a quella della Area segreteria Affari Generali, pensava di poter fare quadrare i conti, far pagare i morosi, le imprese, i fornitori, i privati cittadini che da anni accreditano somme per un ammontare complessivo di oltre 10 milioni di euro. Salutata la delibera n.9 con toni trionfalistici, da parte della stessa maggioranza, a distanza di due mesi la Giunta ci ripensa, prosegue Mario Sero, rispolverando la trasmissione di Renzo Arbore “Indietro Tutta”, e con la delibera n.30 del 21 marzo 2013 revoca la n. 9 del 21 gennaio 2013 Morale della favola? “Il Comune, puntualizza Mario Sero, è allo sbando totale, la giunta municipale è incapace non solo di programmare ma anche di affrontare problemi ordinari ed elementari. Cariati è fallita sotto ogni aspetto per colpa esclusiva da chi si diverte dal 2006 a farci del male!”. Infine l’esponente di minoranza si rivolge direttamente al delegato al personale,nonché assessore provinciale all’Urbanistica Leonardo Trento chiedendogli “Cosa deve ancora accadere perché ti determini nel revocare la fiducia a questa maggioranza? Non pensi sia opportuno e doveroso porre fine all’esperienza politica di questa maggioranza per evitare ulteriori danni? Vuoi bene a Cariati o no? Tira fuoro gli attributi, conclude Mario Sero, e mandali a casa!” Scendiamo nei fatti accaduti. Come si ricorderà, la Giunta municipale con delibera del 21 gennaio 2013 ha rimodulato la struttura organizzativa degli uffici comunali, sopprimendo l’area finanziaria, suddivisa in due branche: quella dei tributi assegnata all’area URP,diretta da Cataldo Russo nonché quella contabile-bilancio affidata all’area segreteria,diretta da Rocco Vincenzo. In questa decisione dell’Amministrazione Comunale, molti, attenti alla politica, hanno letto che l’intento dell’Amministrazione Comunale era quella di sopprimere l’area finanziaria con il suo dirigente, il dr. Bruno Morise Guarascio. A detta di molti : una vera e propria epurazione politica!

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta