Checco Zalone gradito ospite a Calopezzati

Checco Zalone, nome d’arte di Luca Pasquale Medici, noto cabarettista e musicista italiano, è noto per aver partecipato a molte edizioni di Zelig come comico, per aver esordito come attore nel 2009 con l’uscita del suo primo film “Cado dalle nubi”, seguito da “Che bella giornata” nel 2011; “Sole a catinelle” nel 2013 che con un incasso di 51.948.550 euro risulta il secondo film con i maggiori incassi in Italia dietro ad Avatar; e “Quo vado?” del 2016 che in soli 6 giorni incassa 37.235.888 euro.

Il famoso artista quest’anno ha scelto come meta per la sua vacanza estiva la Marina di Calopezzati: una località del basso jonio cosentino contraddistinta da un mare dalle acque limpide, un sole incantevole (soprattutto questa estate), chilometri di spiaggia libera e dall’accoglienza della gente da sempre molto ospitale.

Ospite di un amico, un importante imprenditore barese che da anni ha scelto Calopezzati come meta delle sue vacanze e che qui ha acquistato casa, Checco Zalone, si è ritrovato avvolto da una comunità particolarmente felice di ospitarlo: tutti hanno voluto conoscerlo e, senza essere troppo invadenti, hanno anche voluto “proteggerlo” evitando di essere inopportuni o indiscreti. Tuttavia, per i calopezzatesi (residenti e turisti), la gioia di averlo qui è stata straordianaria. Grandissimo l’affetto ricevuto da questo artista che non ha esitato a ricambiare.

Soprattutto con i bambini ed i disabili Checco Zalone si è intrattenuto più volte, a loro ha regalato un sorriso, una battuta ed un immancabile selfie. Disinvolto, gentile, umile, così è apparso alla popolazione locale a cui ha lasciato un ricordo bellissimo ed oggi l’intera comunità spera di rivederlo presto dal momento che ormai è ripartito: anche per lui le vacanze sono terminate.

Tra i tanti cittadini che lo hanno incontrato non è mancato il Sindaco di Calopezzati Franco Cesare Mangone che afferma: “per Calopezzati la presenza di Luca Medici, per tutti ‘Checco Zalone’, è stata una bellissima sorpresa perché ha impreziosito la nostra Estate, quella di un piccolo comune a vocazione turistica, molto accogliente e capace di offrire ai propri turisti la possibilità di godere di un mare stupendo”.

“Sono rimasto colpito – continua Mangone – per lo spessore umano di ‘Checco’ dal momento che quello artistico è noto a tutti e sono davvero molto felice di aver potuto constatare che qui a Calopezzati si è trovato benissimo. Spero – conclude il Sindaco di Calopezzati – che ritornerà presto anche perché tutta la mia comunità spera di rivederlo dal momento che non sono pochi coloro i quali si sono affezionati a questo personaggio che dal vivo è, credetemi, meraviglioso”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta