CARIATI. SUCCESSO PER LA PRIMA TAPPA DELLA GIORNATA ECOLOGICA

SALVATI: CONTRO INCIVILTÀ DI POCHI, IMPEGNO DI TUTTI

COMUNICATO STAMPA N. 89 – FONTE: COMUNE DI CARIATI (Cs) – 27.4.2021


L’AMMINISTRAZIONE RINGRAZIA I VOLONTARI CHE HANNO PARTECIPATO

CARIATI (Cs), martedì 27 aprile 2021 – Pneumatici, filtri di motori, fusti di olio e addirittura un intero container di cassette di polistirolo. È quanto è stato raccolto dai volontari impegnati nella prima tappa delle Giornate Ecologiche, tenutasi (domenica 25) nella zona adiacente il Porto e nel tratto di spiaggia tra il torrente Pannizzaro e la piazza Padre Pio sul lungomare cittadino.

È quanto fa sapere l’assessore all’ambiente Sergio Salvati che insieme al sindaco Filomena Greco ringrazia tutti i volontari che hanno voluto offrire il loro contributo, condividendo la mission ecologica dell’Amministrazione Comunale.

È soprattutto in queste occasioni – aggiunge – che lo spirito di partecipazione e di tutela degli ambienti e degli spazi comuni, condiviso dalla stragrande maggioranza dei cittadini, riesce sempre ad avere la meglio, sul comportamento incivile di quei pochi che continuano ad inquinare l’ambiente, la bellezza e la vivibilità di tutti.

Per smaltire anche i rifiuti ingombranti – precisa l’Assessore – sono state posizionate anche delle isole ecologiche mobili nelle località di Santa Maria e San Cataldo, punti strategici e periferici del territorio comunale.

Nell’auspicare che in vista dei due appuntamenti previsti per domenica 2 maggio e sabato 5 giugno, in occasione della giornata mondiale dell’ambiente, la partecipazione possa essere ancora più numerosa, Salvati coglie l’occasione per anticipare che rispondendo agli stessi obiettivi politico-programmatici di rafforzamento della tutela ambientale, di fruizione degli spazi pubblici ed in particolare nell’area portuale, a breve saranno realizzate a servizio e supporto tanto della diportistica che degli operatori della pesca, ulteriori iniziative utili a garantire maggiore decoro dell’area.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta