CALCIO: La L.S. Cariatese travolge il Real Krimisa Ciro’ per 7-1

Inizia nei migliori dei modi la stagione 22/23 per i ragazzi di mister PIRILLO con l’andata di coppa Italia contro gli amici /rivali del Real Krimisa Ciro’. Due squadre che lo scorso anno si sono battagliate fino all’ultima giornata del campionato di serie D , ottenendo entrambe la promozione nella serie C2.
Cariatesi molto diversi rispetto allo scorso anno, orfani del capitano Luciano Russo, del vice Gigi Montesanto,del portierone Simone Torchia (squalificato) ma sopratutto del talentoso Giovanni PIRILLO , hanno aggiunto in rosa Samuele Calarota(in tribuna per infortunio) Franceso Morello, Cosimo Certosino,Benedetto Visciglia, Santino Labonia ed Antonio Calabretta.
Nei primi 10’ regna l’equilibrio tra le due squadre, Cariatesi (Capitanata da Gerardo Sicignano) in vantaggio al 3’ grazie al sinistro magico di Daniele Torchia , pareggio del Krimisa al 6’ con Potrone. Al 12’ inizia il valzer dei goal , Cosimo Certosino appena entrato sigla il 2-1 e dopo appena 2’ mette il risultato sul 3-1, chiude il primo tempo al 18’ Calabretta portando il risultato sul perentorio 4-1.
Nel secondo tempo i ragazzi di mister Le rose provano a riaprire la partita ma il Super Benedetto Visciglia ipnotizza chiunque passi dalle sue parti. A togliere definitivamente le speranze degli ospiti ci pensa Antonio Calabretta, al 5’ con un bellissimo diagonale porta il risultato sul 5-1. Passano i minuti ed il caldo fa da padrone , i krimesi ci provano ma i delfini ionici gestiscono la gara, fino al 25’, quando entra Pako Mangone e dopo una manciata di secondi timbra il cartellino e porta il risultato sul 6-1. Completa con una tripletta al 30’ un grande Antonio Calabretta, oggi direttore d’orchestra.
Finisce 7–1, una gara correttissima sancita da nessuna ammonizione da entrambe le squadre e colorato da un bellissimo terzo tempo tra le sue squadra .
Prossimo appuntamento, sabato 24 settembre a ciro’ marina, per la gara di ritorno.

Addetto stampa L.S. Cariatese
D.S. Massimo Martino

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta