Associazione TerraVerde – Comune di Terravecchia

La tutela della identità storica e ambientale di Terravecchia di sicuro è un obiettivo della Associazione TerraVerde

Gentile Presidente,
è un onore per chi scrive chiederle di far parte dell’Associazione TerraVerde. Credo in modo particolare – per chi conosce il mio impegno civico – nei momenti di aggregazione associativa a supporto, specialmente, delle piccole comunità.

La realtà del piccolo Comune di Terravecchia fa parte da alcuni anni delle cose piacevoli della mia vita. Sono innamorato della pace e del silenzio che si respira ogni qualvolta trascorro in paese qualche ora, nonché dei suoi sapori, odori e saperi.

Non mancano in questo preciso periodo, certo, le difficoltà. Le ferite sociali indotte dalla crisi pandemica, assumono talvolta caratteri di emergenza, ma sapere che esiste in loco una realtà fattiva, quanto TerraVerde, mi rincuora abbastanza.

Riconquistare la fiducia dei cittadini e alimentare il senso e spirito di comunità risponde ai dettati associativi. Infatti, aiuta a rispolverare quella sana voglia di progettare un domani migliore, di mettere in campo ideali e di attivare, nel dialogo, le migliori energie civiche, sociali, culturali.

La tutela della identità storica e ambientale di Terravecchia di sicuro è un obiettivo della Associazione TerraVerde. La sua azione è importante anche perché Terravecchia possa giocare un ruolo adeguato nel territorio cosentino.

Perciò ogni energia profusa dal basso in tale direzione è di sicuro ben spesa. C’è tanto bisogno di una dimensione popolare e di un rilancio comunitario. Anche da questo dipende la qualità e quantità della vita dei terravecchiesi.

La mia partecipazione alla vostra Associazione vuole essere, con sincerità e convinzione, un attestato di stima, e anche un incoraggiamento da parte di chi ha passione e senso civico.

La passione e il senso civico spesso non producono vantaggi misurabili. Ma non è un caso che il senso civico, inteso come virtù del cittadino, abbia la propria radice letterale in civis e in civitas. Quindi, parliamo di una radice antica che, nella contemporaneità, vale forse ancora di più.

Il mio augurio a lei e all’Associazione TerraVerde è che essa mantenga questo spirito e che resti e diventi sempre più un punto di riferimento, capace di ricollocare i valori dello stare e operare assieme.

Buon lavoro a tutti.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta