L’artista calabrese AMEDEO FUSCO ripropone un videoclip

di Enrico Iemboli

——————————-

In prima nazionale sulla pagina facebook e su tutti i suoi profili, disponibile anche su youtube, è stato pubblicato un nuovo videoclip di Amedeo Fusco, artista poliedrico originario di Scala Coeli che si rifà alla tradizione musicale meridionale.

Egli ripropone il brano “mi votu e mi rivotu”, tratto dall’album “A vita mia”, con il quale battezzò il suo debutto discografico e che nel corso di questi anni ha raggiunto centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Mi votu e mi rivotu è un brano di una grande tristezza, raccontata però con dignità da colui che ha il suo sguardo ancora verso il passato, nel quale tutto parla di lei, della donna che ha amato. Un forte sentimento di nostalgia non fa dormire l’innamorato e dopo una notte insonne, durante la quale “mi votu e mi rivotu”, egli dice il motivo della sua insonnia e afferma che il forte sentimento di nostalgia per la donna amata gli stringe il cuore e la bellezza di lei lo tormenta ancora.

E’ destinato ad avere una quantità enorme di visualizzazioni, addirittura si presume che supererà il brano “tintu e r’amaru” che ha superato un milione e che fu girato in estemporanea in Calabria nello splendido Arco Magno.

E’ per me un piacere ma anche motivo di grande soddisfazione riproporre –Mi votu e mi rivotu–  un brano che hanno cantato Rosa Balistrieri, Otello Profazio, Carmen Consoli e molti altri“ , ha dichiarato Amedeo Fusco, che con sola voce e pianoforte ne ha fatto una versione molto intima e struggente, interpretando magistralmente i sentimenti del dolore ed il tormento che il testo racchiude.

Il video è stato girato in una giornata di pioggia a Ragusae Ragusa Ibla, località “patrimonio dell’Umanità”, che ha fatto da sfondo creando un’atmosfera magica e suggestiva.  Un progetto al quale, oltre ad Amedeo Fusco, hanno lavorato Marcello Digrandi e Davide Migliorisi che ne ha realizzato il montaggio.

Fusco, artista ed organizzatore di numerosissimi eventi, canta e recita e i suoi brani stanno riscuotendo un enorme successo e molto interesse in coloro che amano il dialetto calabrese e siciliano e che si rifanno alla tradizione dei sentimenti antichi che esprimevano oltre che con il canto anche con la gestualità.

Ma Amedeo Fusco è soprattutto uomo di teatro ove ha recitato molte opere in vernacolo sui tanti palcoscenici per l’Italia, che, si spera possano riaprire presto al pubblico.

Attualmente sta lavorando a nuovi progetti teatrali e sta organizzando esposizioni ed eventi  che coinvolgeranno artisti del suo Centro di Aggregazione Culturale.

F.to Enrico Iemboli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta