Microcredito per autoimprenditorialità: Incontro tematico organizzato dal Club Rotary Rossano Bisantium

Nell’ambito della programmazione dell’attività del Club Rotary Rossano Bisantium, si è tenuto un importante caminetto tematico sul tema: “Microcredito per autoimprenditorialità”, nel corso del quale è stato illustrato il progetto  “Yes I start up”  promosso dalla Regione Calabria attraverso un accordo istituzionale con l’Ente nazionale per il Microcredito, finanziato nell’ambito del programma Garanzia Giovani, che consiste nel promuovere un percorso di accompagnamento gratuito finalizzato ad ottenere un finanziamento per la creazione di una impresa sia in forma individuale che societaria.

L’introduzione alla serata è stata data dal suono della campa e dai rituali inni rotariani alla fine dei quali  il Prefetto del Club  Eugenio Farina ha presentato gli ospiti e tutti i soci intervenuti ai quali ha augurato una buona serata di ascolto.

La Presidente del Club Rotary Rossano Bisantium, Maria Grazia Caliò, ha portato il saluto alle autorità rotariane intervenute, ai Presidenti dei Club  Rotary di Cirò e di Cariati, ed un saluto particolare al Club Corigliano Rossano Sibarys che non era presente a causa del lutto per la morte dei decano del Club, il Past Presidente Luigi Vulcano, al quale vanno le condoglianze di tutti i Soci. Ha quindi presentato l’argomento e ringraziato il direttivo per la collaborazione data alla preparazione  dei lavori del caminetto il cui argomento tratta un tema di grande attualità che, si augura, sia un messaggio importante per i giovani che devono decidere il loro futuro percorso lavorativo.

Ha quindi invitato il socio Past Presidente Vittorio De Luca, componente Consiglio Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Castrovillari. a presentare i lavori e a moderare gli stessi per gli interventi dei relatori e degli interventi dei presenti.

De Luca  ha riferito che il progetto prevede un pool di professionisti calabresi che saranno a disposizione dei giovani che vorranno affacciarsi a questo mondo per avere la possibilità di realizzare i loro sogni e avviarsi su un percorso di lavoro e imprenditorialità che presuppone fantasia e determinazione. Il pool sarà a disposizione dei giovani e avrà il compito di aiutare e verificare la sostenibilità economica della idea imprenditoriale che si vuole realizzare e per predisporre la richiesta di finanziamento.

Relatore ufficiale è stato Antonello Rispoli, Responsabile Ente Microcredito e coordinatore del progetto “Yes I start up” Calabria, che ha sin da subito riferito che il progetto è rivolto ai giovani (Neet) con età inferiore ai 30 anni che non studino e non lavorano e che non sono in formazione. E’ rivolto anche ai professionisti con età inferiore ai 35 anni e alle donne inattive e disoccupate senza limiti di età. E’ previsto un finanziamento fino a 50 mila euro a tasso zero senza garanzie e per tutte le altre attività un finanziamento fino a 60 mila euro di cui il 50% a fondo perduto.

Il responsabile dell’Ente Microcredito  Rispoli ha fatto presente che l’iscrizione e la frequenza ai corsi è completamente gratuita e potranno essere svolti in presenza o in FAD.

Terminata la relazione introduttiva è rimasto a disposizione dei presenti per rispondere a quesiti e/o domande che ciascuno ha voluto fare per maggiori chiarimenti.

E le domande sono state tante. Sono intervenuti i soci Giuseppe Franco, Enrico Iemboli, Nicola Le Voci, Giosuè Giovinazzo, Eugenio Farina e lo stesso moderatore Vittorio De Luca. Ognuno ha posto domande diverse al relatore che in modo esauriente ha chiarito ogni perplessità, aggiungendo altresì che il microcredito è stato concesso anche a singole famiglie per urgenti necessità e per piccole somme, a dimostrazione che il progetto si estende in tutto il territorio calabrese ed anche per necessità temporanee.

Le conclusioni sono state fatte da Mario Brigante, assistente del Governatore del quale ha portato i saluti, sottolineando l’importanza dell’argomento trattato che ha apprezzato in modo particolare perché di grande attualità. Parlando dei giovani, si è augurato che la scuola ne recepisca le esigenze e promuova attività e programmi che favoriscano il loro orientamento.

F.to Enrico Iemboli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta