CARIATI. OSPEDALI DA CAMPO? RIAPRIRE QUELLI CHIUSI  

COMUNICATO STAMPA N.210 – FONTE: COMUNE DI CARIATI (Cs) – 18.11.2020


ESIGENZA BUON SENSO RIBADITA ANCHE DA GRATTERI

F. GRECO: AUGURI A GINO STRADA. PARTA DA QUI

CARIATI (Cs), mercoledì 18 novembre 2020 – Per contribuire a governare la storica emergenza sanitaria regionale, resa ancor più drammatica dalla Pandemia, non serve sprecare ulteriori risorse umane ed economiche per allestire ospedali da campo. Basta riaprire i 18 ospedali chiusi ingiustamente negli anni scorsi, come quello di Cariati, così come stiamo chiedendo e motivando ininterrottamente ed in tutte le occasioni e sedi. 

È quanto ribadisce il Sindaco Filomena Greco esprimendo apprezzamento per il sostegno a questa esigenza di civiltà, di diritto, di economia circolare oltre che di buon senso autorevolmente espresso ieri (martedì 17) dal procuratore Nicola Gratteri nel corso di una trasmissione televisiva nazionale.

Ci auguriamo – aggiunge il Primo Cittadino – che l’attività di Gino Strada, al quale formuliamo gli auguri di buon lavoro nel percorso di collaborazione che vedrà Emergency e la Protezione Civile regionale impegnati a dare risposte all’emergenza sanitaria calabrese, possa partire proprio da qui: dalla riapertura, urgente, degli ospedali chiusi.

 È vero – prosegue il Sindaco sottolineando la rilevanza del messaggio lanciato sempre ieri (martedì 17) del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’assemblea annuale dell’ANCI – i sindaci hanno avuto e continuano ad avere un ruolo importantissimo nella gestione dell’emergenza Covid. È altrettanto vero, tuttavia, che – scandisce – se si chiede ai sindaci di avviare lavori ed investimenti locali per il rilancio dei territori e del Paese, gli stessi devono essere messi nelle concrete condizioni di poterlo fare. Ogni parola rischia di restare altrimenti nella sfera della retorica se, di fatto, gli amministratori locali continuano ad essere lasciati soli, senza mezzi, senza fondi e senza risorse umane e quindi – conclude la Greco – impossibilitati ad aggredire ed affrontare persino le questioni di ordinaria amministrazione.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta