Le donne conquistano Cariati …

Le lacrimi di gioia hanno bagnato il volto del neo Sindaco

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

E’ una bella fotografia l’elezione di Filomena Greco. Il primo Sindaco donna nella storia di Cariati. Un segnale importante di enorme prestigio per l’intera comunità cariatese. Del quale bisogna mostrare orgoglio e fierezza.

Le lacrime di gioia che hanno bagnato il volto del neo Sindaco all’atto della proclamazione, restano un’immagine significativa e indelebile nella memoria dei cittadini cariatesi.

L’entusiasmo e le energie, suscitate e sprigionate nel corso della campagna elettorale, devono essere ben preservate e alimentate. Perché saranno queste concretamente la vera spinta a favore della neo Amministrazione comunale.

L’elezione di Filomena Greco é avvenuta a larga maggioranza. Ci sono, pertanto, tutte le premesse per intraprendere un cammino di governo che può solo far sperare nel raggiungimento di risultati positivi.

Che cosa quindi si ricava da tutto questo?

Che i cariatesi hanno inteso svoltare. Hanno voluto premiare in modo particolare la componente femminile. Ricordiamo che, oltre al Sindaco, tante altre saranno le donne che sederanno nel Consiglio comunale.

Si tratta di Ines Scalioti, Maria Elena Ciccopiedi, Maria Cosenza, Achiropita Paturzi, Caterina Agazio, Maria Crescente, Assunta Scorpiniti. Mamme, mogli, giovani professioniste: protagoniste della vita di Cariati, che avranno di sicuro da parte loro la sensibilità e la determinazione per traghettare il Paese al di là delle sabbie mobili in cui é finito.

Adesso c’è da aprire presto e subito il laboratorio del “fare”. E’indispensabile. Occorre conoscere chi saranno i protagonisti e i comprimari che vorranno cambiare il volto a Cariati. Siamo tutti ben muniti di ottimismo e di speranza nel futuro che é indispensabile per avviare un nuovo corso.

Cariati ha davanti a se, da qui a qualche settimana, l’avvio della stagione estiva. Un’ occasione ghiotta per il Sindaco e la sua squadra per dare un segnale tangibile di cambiamento a chi affollerà spiagge e strade del Paese. Un banco di prova importante che non va deluso. Un tema che va seguito immediatamente e che può essere affrontato … con poco e bene.

Chi ben comincia é a metà dell’opera!

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta