TURISMO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE, ECCO IL TESTO UNICO

TURISMO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE, un testo unico del commercio e dei servizi. Ecco la proposta della commissione consiliare guidata da Giandomenico FEDERICO: chiarezza e trasparenza, le parole d’ordine. Alla commissione consiliare turismo e attività produttive hanno preso parte, oltre ai consiglieri comunali membri, Massimo GRAZIANO, Adele OLIVO, Giovannina CURIA e Patrizia Anna UVA, al responsabile SUAP Carlo LUCISANO, all’assessore agli affari generali Rodolfo ALFIERI e al presidente Giandomenico FEDERICO, anche Vincenzo FARINA e Angelo VITERITTI per la CONFESERCENTI, Tonino TEDESCO per la CONFARTIGIANATO, Francesco BERALDI per FEDERIMPRESE CALABRIA e Francesco BOMBAROLA per la Confcommercio Cosenza. Dal commercio al dettaglio in sede fissa a quello su aree pubbliche, dalla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande alle procedure per l’esercizio delle funzioni di polizia amministrativa, dall’artigianato, attività di acconciatore, estetista, tintolavanderia, panificio, prodotti di gastronomia ed esercizi similari al servizio di noleggio con conducente e taxi. La bozza del regolamento proposta dalla commissione guidata da FEDERICO è composta da 142 articoli, modificabili e sempre adeguabili alle novità che interverranno ed eventualmente anche all’adeguamento della Regione. È divisa in sei titoli. Attività dei negozi, ambulantato, somministrazione al pubblico di alimenti e negozi, l’artigianato e le procedure per. L’esercizio delle funzioni di polizia amministrativa. Questo articolo, in particolare, rappresenta la novità. Infatti si fornisce un riordino ed una disciplina semplificata interessante l’apertura e quindi la documentazione necessaria, la collocazione e le modalità di esercizio e le norme di sicurezza di attività o locali (es. circoli privati, sale da ballo, discoteche, feste di piazza, spettacoli viaggianti, sale gioco, stabilimenti, noleggio veicoli, rimesse autoveicoli). Si prevede l’istituzione di una commissione di vigilanza sui locali. Il testo unico che si propone – ha dichiarato FEDERICO – non si discosta dai dettami della normativa statale ma laddove si poteva intervenire si è intervenuto, per non lasciare al caso o all’improvvisazione alcune iniziative, anche al fine di garantire, tramite le autorizzazioni necessarie, la sicurezza dei cittadini. È necessario fornire strumenti chiari, di semplificazione e di controllo del territorio, esigenze alle quali mira e si ispira la predetta bozza di Testo unico. Anche l’Assessore alle Attività Produttive Rodolfo ALFIERI ha sottolineato l’aspetto conciliatore del nuovo Testo tra le esigenze commerciali e l’adozione delle ultime normative nel settore del Commercio, la cui approvazione renderebbe, tra l’altro, Rossano Comune capofila. (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta