Caro Sindaco Greco … faccia qualcosa … la prego!!!

Le forti raffiche di vento dei giorni scorsi hanno “spazzato via” tratti di costa lungo il litorale cariatese, in particolare in zona Santa Maria.

Le inequivocabili immagini stanno alimentando la preoccupazione dei cittadini cariatesi e dei tanti affezionati turisti, che seppure a distanza sono restati basiti dalle foto che sono in rete.

Si contano enormi danni a spiagge e anche alle aree riservate abitualmente ai lidi che si allestiscono durante la bella stagione.

Ormai è stato eroso dalla forza del mare anche il bagnasciuga di lunghi tratti di costa, all’indomani dell’ondata di maltempo che ha investito Cariati.

La situazione è molto grave e si ha tanta paura visto che siamo solo all’inizio dell’inverno e di sicuro arriveranno nuove mareggiate che continueranno ad abbattersi sull’arenile.

La cosa più grave è che le onde molto alte hanno spinto l’acqua a ridosso della strada, come in via Piemonte. 

L’erosione in questo tratto di costa ormai nel corso degli anni, in assenza di interventi, ha portato via oltre 50 metri di spiaggia e adesso siamo in una situazione di estrema vulnerabilità: basta una piccola mareggiata per creare altri problemi. 

A rischio è la prossima stagione estiva. In queste condizioni si rischia che molte strutture balneari non potranno aprire con inevitabili ripercussioni sull’economia locale, già molto precaria. 

Per questo è fondamentale chiedere alla Regione Calabria di mettere in piedi un piano di emergenza per il ripascimento e al Sindaco avv.Filomena Greco chiedo a gran voce che si faccia parte attiva con azioni conseguenziali.

La perdita per Cariati di ampi tratti di costa, rappresenta una lunga agonia alla quale occorre mettere fine con il pieno coinvolgimento dell’amministrazione comunale che deve farsi sentire a livello regionale e nazionale.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Hits: 6

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta