TASSA CONSORZIO DI BONIFICA, PRETESA INGIUSTA

Consorzio di bonifica, il paradosso: cartelle anche per le zone urbanizzate. Pretesa ingiusta, non sono dovute. I cittadini residenti in quelle aree pagano già l’IMU. Stop all’ennesimo carrozzone. La denuncia del vicesindaco di Mandatoriccio Filippo MAZZA scaturisce dagli avvisi per le cartelle relative al 2010 che in questi giorni sono stati recapitati anche ai cittadini residenti in zone urbanizzate. Siamo in presenza – dichiara MAZZA – dell’ennesimo paradosso e di una ingiusta ed errata azione vessatoria nei confronti dei cittadini. Non si tiene conto, evidentemente, dei criteri che dovrebbero determinare la richiesta di tale contributo, come, per esempio, se si tratta di zona urbanizzata o meno. Per quelle zone, è documentato – continua il vicesindaco – la tassa da pagare è l’IMU, imposta unica municipale, e non quella per il servizio offerto da un organo che ad oggi si è dimostrato essere solo un autentico carrozzone. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta