Rossano. Un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Nel tardo pomeriggio di giovedi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rossano hanno tratto in arresto nella flagranza di reato, in un complesso di abitazioni popolari site in questa frazione scalo, un giovane del luogo, R.E. 33/enne, con precedenti di polizia, resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana. Nel corso di uno specifico servizio attuato dall’Arma per la prevenzione e la repressione dei reati concernenti il traffico delle sostanze stupefacenti, non essendo passato inosservato l’insolito viavai dall’abitazione di un soggetto già noto per i suoi precedenti di polizia, i militari dopo averlo fermato per strada si sono recati presso l’abitazione del predetto giovane ove hanno eseguito una minuziosa e accurata perquisizione domiciliare. Nel corso delle operazioni i militari rinvenivano e sottoponevano a sequestro numerose dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana già confezionate, semi di canapa indiana, tutto l’occorrente utilizzato dal giovane per il confezionamento dello stupefacente oltre ad una cospicua somma di danaro in banconote da piccolo taglio, provento dell’illecita attività. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro penale e agli opportuni rilievi fotografici e sarà inviata al L.A.S.S. del C.do Provinciale di Vibo Valentia ove sarà sottoposta alle analisi di laboratorio per accertarne il principio attivo; i primi accertamenti eseguiti dal personale operante hanno comunque già confermato trattarsi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il giovane al termine delle operazioni e dopo le formalità di rito, come da disposizione della Dr.sa Cozza Maria Sofia, pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, è stato rimesso in libertà ai sensi dell’art. 121 delle norme di attuazione del c.p.p., rimanendo a disposizione della competente A.G. Indagini sono ancora in corso da parte dell’Arma di Rossano per individuare eventuali altri correi dell’arrestato e i canali di rifornimento dello stupefacente.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta