Non si può continuare a vivere di fantasia e immaginazione.

Cosa spinge, per le condizioni che si sono venute a creare, il Sindaco avv. F. Sero e la sua Giunta ad approvare un rendiconto 2014 contro il parere del dirigente al settore e del Collegio dei Revisori dei Conti? Un muro contro muro che non so cosa porterà, in un contesto generale che per vari motivi già lascia tanto a desiderare. Ma qualche motivo pure ci sarà o almeno spero. In questa prospettiva, allora, é doveroso per l’amministrazione Sero rendere pubbliche le ragioni della determinazione cui si volgerà. La cittadinanza ha il diritto sacrosanto di sapere. Non si può pensare, irresponsabilmente, di superare il necessario confronto. Infatti, per i preoccupanti strascichi che la decisione della maggioranza Sero comporterà non é possibile fare finta di nulla. Il punto é: per quanto tempo Sero potrà rinviare senza danni per Cariati un confronto chiaro e trasparente con la comunità? Troppe le incognite e i dubbi come si vede. Pertanto, resta tutta da dibattere se sia responsabile o meno un tale atteggiamento. Allo stato attuale nulla può essere rinviato. Infine, per evitare che si tratti ancora di una richiesta che cada nel dimenticatoio, chiediamo al Sindaco Sero e la sua maggioranza di prenderne atto e illustrare il perché della decisione, che comporterà inevitabili sacrifici economici per i cariatesi nei prossimi anni. Di fantasia e immaginazione certo non si può continuare a vivere. Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta