RIFIUTI,COSENZA SPROVVISTA DI IMPIANTI

Rifiuti, in questi anni, anche per la mancata programmazione nel settore, la provincia di Cosenza, che è la più grande ed estesa, è paradossalmente rimasta sprovvista di impianti di tattamento e discariche a servizio degli stessi. Anche per questo motivo, fronteggiare l’emergenza oggi è più difficile e complicato. Sono stati questi gli argomenti condivisi dall’assessore regionale all’ambiente Francesco PUGLIANO nel corso della riunione tenutasi ieri (lunedì 11) a Catanzaro con i sindaci del basso jonio. Il Sindaco di CAMPANA Pasquale MANFREDI, partecipando all’incontro, ha rilanciato l’esigenza di partire subito con la differenziata come unica via per uscire dallo stato comatoso cui versa l’intera Regione. Ho anche fatto presente – spiega il Primo Cittadino – che le ordinanze dell’Ufficio del Commissario devono essere rispettate, e così anche gli orari di conferimento della spazzatura. Dopo aver ragionanto insieme all’assessore PUGLIANO sulle linee guida redatte dalla Regione Calabria, abbiamo chiesto di non lesinare sforzi affinchè possa partire con efficacia la differenziata nei comuni. È, questa, l’unica strada da intraprendere – precisa – perché solo così potremmo iniziare a gestirci meglio sui territori ed a produrre meno scarti da conferire in discarica. Meno produciamo, meglio sarà per noi e per l’intesa regione. Oggi – conclude MANFREDI – siamo purtroppo all’anno zero in tema di rifiuti. La sfida è dunque complessa e difficile per gli enti locali, soprattutto per quelli più piccoli. Ecco perché ci aspettiamo un sostegno della Regione Calabria in questa direzione che sia più utile e diverso dal passato.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta