LEONARDO TRENTO. Questione idrica: Il Sindaco annuncia denunce a raffica

Pose, Chiacchiere e Minacce!
Il sindaco di Cariati invece di dare spiegazioni ai disperati Cittadini cariatesi rispetto a quanto dichiarato dalla SORICAL, “MANOVRE SBAGLIATE IMPEDIVANO IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELLA RETE“, che nei giorni scorsi ha clamorosamente smentito le tesi del palazzo sulla carenza idrica, si innervosisce ulteriormente e annuncia denunce a raffica contro quanti osano lamentarsi pubblicamente ed in privato della sua totale incapacità a gestire il nostro Paese.
Invece di dare spiegazioni del perchè centinaia di famiglie non ricevono l’acqua nelle case per giorni ed invece di cercare soluzioni diverse, continua ad esserci un’unica autobotte ad effettuare il servizio sostitutivo, l’incapace sindaco riprende il ruolo della VITTIMA e non perde tempo nel definire “irresponsabile ed indegno il tentativo di esacerbare ulteriormente la comprensibile rabbia della popolazione, indirizzandola in modo irresponsabile sugli amministratori locali”.
Ancora una volta ribadiamo la richiesta fatta nel corso dell’ultimo consiglio comunale, alla quale ancora oggi non è stato dato alcun seguito, di attivare immediatamente un servizio capillare di autobotti su tutto il territorio comunale, utilizzando tutte quelle disponibili e utilizzando tutti i pozzi, anche privati, per attingere acqua e distribuirla giorno e notte ai cittadini.
Purtroppo, la disamministrazione delle chiacchiere continua a restare nel palazzo ad esercitare il nulla ed a creare solo problemi e disservizi ai Cariatesi e, invece di amministrare, pensa ai selfie, alle interviste, alle chiacchiere ed ora anche alle minacce.
Per noi l’unica cosa che, invece, dovrebbero fare e che, purtroppo non hanno ancora fatto, è quella di chiedere scusa per la manifesta incapacità e togliere al più presto il disturbo.
Di certo a Cariati finirebbe immediatamente l’odio sociale.
Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta