LA ‘NDRANGHETA SA CHE LA CALABRIA SI STA SVEGLIANDO DAL TORPORE

Graziano: «Gratteri è l’icona di una terra che non si gira più dall’altra parte»

Nicola Gratteri

REGGIO CALABRIA – Venerdì 6 Maggio 2022 – «La ‘ndrangheta sa che la Calabria sta svegliandosi dal torpore nel quale la criminalità l’ha relegata per decenni. E ha paura. Se oggi la Calabria è più attenta, vigile, sensibile e riluttante nei confronti della ‘ndrangheta lo devo principalmente al procuratore Nicola Gratteri e a tutti quegli uomini dello Stato che quotidianamente si battono per tutelare i calabresi dalla malapianta della criminalità organizzata. Certo, Gratteri fa paura. E fa paura soprattutto a chi vede ogni giorno di più il proprio potere, costruito in anni di sopraffazione, sgretolarsi. Quindi minaccia e ordisce piani per attentare alla vita delle persone giuste, come quello rivelato da ultimo dai servizi segreti che hanno messo. Gratteri è il volto di una Calabria libera, forte e bella, è l’icona di una terra che non si gira più dall’altra parte. Le Istituzioni devono tutelare e difendere questo patrimonio. Anche se alle volte le scelte dei massimi sistemi dello Stato non sembrano proprio virare in questa direzione. Solidarietà umana al procuratore Gratteri, impegno concreto per tutelare la sua vita e il suo lavoro di magistrato per la libertà di una terra che finalmente sta svegliandosi».

È quanto dichiara il Presidente del Gruppo UDC in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano.

©CMPAGENCY 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta