La decisione del primo cittadino è irrevocabile. Se entro il 14 febbraio non arriveranno risposte Gerardo Aiello lunedì 17 riporterà la Fascia al Prefetto

Emergenza rifiuti: il sindaco di Crosia minaccia le dimissioni Emergenza rifiuti, la situazione nella cittadina ionica sta peggiorando sempre di più. La gente è stanca. Chiede risposte. Il sindaco di Crosia, Gerardo Aiello, stamattina (martedì 11 febbraio) ha convocato una conferenza stampa urgente sulla tematica. Nella sala consiliare della delegazione municipale di Mirto, alla presenza di quasi tutti gli assessori, ha detto a chiare lettere che se entro venerdì prossimo, 14 febbraio, non arriveranno risposte dagli enti sovra-comunali, lunedì 17 febbraio si dimetterà. Il sindaco Aiello recrimina la mancata risposta alla richiesta di indicazione di un sito dove conferire subito i rifiuti; un’azione chiara e solutiva per la prossima estate (non un palliativo provvisorio, ma una sensata iniziativa risolutiva del problema per l’intera Calabria). Un trattamento equilibrato per tutti i comuni e i cittadini, senza privilegi per alcuno. Le autorizzazioni a un comportamento eccezionale che sia utile ad aggredire l’emergenza da parte dei sindaci, senza rischiare personalmente da un punto di vista giudiziario. Intanto per venerdì sera, 14 febbraio, alle ore 18 nella delegazione comunale di Mirto si terrà un incontro operativo con i sindaci del basso Jonio cosentino e della valle del Trionto. <>, ha detto espressamente Aiello, <>. Aiello ha evidenziato che città importanti della Calabria sono letteralmente sommerse di immondizia. Ha detto di essere perplesso per una mancata programmazione definitiva: <>. Il sindaco ha messo in risalto che le continue richieste effettuate a più riprese, ormai, sono cadute nel vuoto e, ciclicamente si ripetono proteste di varia natura. A giudizio del sindaco <>. Allo stesso tempo, però, <>. Infine, lo stesso Aiello ha messo in risalto le difficoltà oggettive, anche, a gestire la raccolta differenziata “porta a porta”: <>

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta