Il centro studi Frassati, ritorna, sul problema “irrisolto”, rete idrica cittadina Comune di Cariati.

L’avv. Cataldo De Nardo Cataldo e l’ing. Nicola Nucaro, responsabili del Centro Studi “Pier Giorgio Frassati”, sensibili alle problematiche sociali della cittadina, nel prendere atto di un’ampia e dettagliata documentazione, inviata loro dall’ing. Sergio De Marco, direttore della gestione operativa della SORICAL, società Risorse Idriche Calabresi, ringraziano l’Ente Sorical sia per la tempestività del riscontro ad una loro nota del 10 maggio 2014, ma soprattutto per il “pregio espositivo, la dovizia di notizie tecniche e l’inoppugnabile documentazione fotografica che fanno comprendere come stanno veramente le cose per quanto concerne la reale problematica del Comune di Cariati”. Gli scriventi De Nardo e Nucaro evidenziano che il loro ringraziamento vuole essere anche “un attestato alla sensibilità dimostrata dalla SORICAL nei confronti dei cittadini cariatesi, vivamente preoccupati dal grave problema della distribuzione idrica che investe da più tempo il Comune di Cariati”. DE Nardo e Nucaro si dicono dispiaciuti per l’ingiusta ed inopportuna chiamata in causa della SORICAL da parte degli Amministratori del Comune di Cariati, evidentemente, sostengono De Nardo e Nucaro, “per confondere responsabilità che sono tutte ed esclusive della gestione cariatese, dovute alla mancata e insufficiente manutenzione degli impianti comunali, come si evince chiaramente dai sopralluoghi effettuati dai sanitari dell’ASP”. I responsabili del Centro Studi non riescono a spiegarsi come, a distanza di circa sei mesi, ancora oggi, il servizio della rete idrica cittadina non è stato ancora normalizzato. Cataldo De Nardo e Nicola Nucaro nella loro nota asseriscono che è tutt’ora in vigore l’ordinanza n.1 del sindaco di Cariati, emessa in data 23 gennaio 2014, anche se in parte e a più riprese riveduta, con cui viene mantenuto il divieto di utilizzo per usi umani dell’acqua della rete comunale in alcune zone della cittadina. ” In alcune zone…. si fa per dire!!!! Come se fosse possibile, oggi qui a Cariati, sostengono De Nardo e Nucaro, individuare ed isolare i tratti di rete inquinata da quelli non inquinati!!!”. I responsabili del Centro Studi “Pier Giorgio Frassati”, Cataldo De Nardo e Nicola Nucaro, proseguendo nella loro stringata analisi denunziano, a chiare lettere, che il Comune di Cariati, sebbene richiesto più volte dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza-Dipartimento di Prevenzione di Rossano-Direzione di Cariati, non ha mai fornito la mappatura della rete idrica cittadina e la copia del piano di autocontrollo per come previsto dal D.Lgs 31/01. Nella nota i due scriventi asseriscono, inoltre, che non risulta neanche l’esistenza agli atti del comune di alcuna convenzione di autocontrollo con apposito laboratorio di analisi (D.Lgs 31/01), anche se, puntualizzano a chiare lettere, De Nardo e Nucaro, in diversi comunicati stampa del comune gli amministratori comunali hanno citato operazioni effettuate….. in autocontrollo!!!!. La nota del Centro Studi “Pier Giorgio Frassati”, si conclude con “sono tutte questioni ancora aperte e irrisolte, ma siamo però sempre fiduciosi che chi di competenza possa dare le giuste risposte”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta