CARIATI. ITALIA A SECCO, PER L’OPPOSIZIONE È COLPA DEL SINDACO

COMUNICATO STAMPA N.82 – FONTE: COMUNE DI CARIATI (Cs) – 26.6.2022

ECCO L’IMMATURITÀ DI QUANTI VOGLIONO SOLO DISTRUGGERE
SOLUZIONI IN CORSO, INTERVENTI SU IMPIANTO PETRARO

CARIATI (Cs), domenica 26 giugno 2022 – Da nord a sud del Paese, la gravissima carenza idrica sta mettendo purtroppo in ginocchio regioni come il Piemonte (la stessa Francia) ed il Veneto ed ha già costretto Lombardia e Sicilia a dichiarare lo stato d’emergenza. L’Italia intera risulta letteralmente a secco per la siccità. Ma per la minoranza consiliare di questa Città, ormai vittima della sua stessa cecità politica e di una irresponsabilità sociale che sarà sicuramente apprezzata dalla popolazione così come già accaduto in passato, quello dell’emergenza idrica (così come accade anche per l’emergenza rifiuti che è regionale) sarebbe un problema esclusivo di Cariati; un problema attribuibile ovviamente all’attuale amministrazione comunale e, senza nessuna ombra di dubbio, ascrivibile se possibile anche direttamente alla persona del Sindaco. Ecco qual è l’immaturità di una classe politica o meglio aspirante tale, del tutto incapace di distinguere tra la demagogia più infantile sistematicamente utilizzata per riempire vuoti di idee, proposte, progetti e visioni e l’azione politica anche di opposizione, che richiede invece, sempre e comunque, soprattutto in questi casi, serietà ed onestà intellettuale.

È quanto dichiara il Primo Cittadino, Filomena Greco, informando insieme alla Giunta Municipale che, al netto dei fiumi di parole sul nulla, delle strumentalizzazioni e delle sistematiche falsità diffuse da quanti hanno come solo obiettivo ostruire, rallentare, sminuire e se possibile bloccare perfino l’ordinaria attività della macchina comunale, anche sull’emergenza idrica, che è nazionale e non cariatese, prosegue l’impegno quotidiano di uffici e tecnici per individuare soluzioni concrete, a beneficio di tutti.

Nella giornata di ieri (sabato 25 giugno) e di oggi (domenica 26) sono andati avanti, infatti, i sopralluoghi, effettati insieme alla ditta incaricata, per monitorare l’intero impianto idrico in località Petraro.

Così come sono iniziati – fa sapere la Sindaca – i primi interventi mirati, finalizzati a sopperire a quello che è stato registrato come un considerevole abbassamento naturale della portata dei pozzi, purtroppo in linea con gli analoghi dati negativi che si stanno registrando in questi giorni ed in queste ore in tutta l’Italia, di cui anche Cariati a quanto pare fa parte.

Invece di urlarsi addosso e di rendersi protagonisti di una permanente quanto maniacale caccia alle streghe – aggiunge – le nostre consigliere ed i nostri consiglieri comunali di minoranza dovrebbero letteralmente studiare e riempire, anche soltanto informandosi sui media nazionali, i gravi vuoti di conoscenza e di buon senso sui quali stanno continuano a creare un miserevole allarme sociale, inventando responsabilità – conclude la Greco – che esistono soltanto nella loro visione viziata della dialettica politica.

Le attività di sopralluogo e monitoraggio – aggiungono il vice sindaco Antonio Arcuri e l’assessore Fiorenza Bevacqua – continueranno senza sosta per individuare falle e soprattutto soluzioni immediate con l’obiettivo di ridurre ogni disagio alla cittadinanza ed ai nostri ospiti, disagi temporanei spesso derivanti anche dalle azioni di ripristino che si stanno realizzando per fronteggiare la siccità che sta colpendo anche la nostra regione. L’invito – prosegue – che come Amministrazione Comunale rivolgiamo all’intera popolazione è lo stesso che in queste ora stanno rivolgendo i sindaci e i governatori di tutta Italia: razionalizzare ed ottimizzare l’uso dell’acqua e collaborare – concludono Arcuri e Bevacqua – insieme alle istituzioni locali per affrontare insieme, con spirito e protagonismo civico, questa nuova gravissima emergenza nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta