Un duro attacco del consigliere Sergio Salvati ai suoi compagni della maggioranza

L’ex assessore all’ambiente ed ora consigliere di maggioranza, Sergio Salvati, non ha nessuna remora a denunziare le gravi difficoltà in cui si dibatte l’Amministrazione comunale, a guida Filippo Sero, e mettendo in luce le diverse “pecche” dell’attuale conduzione politico-amministrativa. “Sono trascorse oltre due settimane dalla costituzione del nuovo gruppo consiliare “Insieme al Popolo”, da me costituito, si legge in un comunicato di Sergio Salvati, e ancora non c’è traccia di cambiamento auspicato da me, da parte della maggioranza nell’affrontare le tante spinose questioni che attanagliano la cittadina di Cariati”. Ad avviso del consigliere Salvati l’Amministrazione comunale e tutti i componenti della maggioranza sembrano vivere in un mondo irreale, in cui è facile immaginare che tutto vada bene e sperare che i problemi, come per incanto, possano risolversi restando inattivi. Nel suo reprimenda Sergio Salvati asserisce che le emergenze sono aumentate nel completo disinteresse dell’esecutivo Sero e la cittadina di Cariati è lasciata in uno stato di totale abbandono e degrado. “Basti, puntualizza Sergio Salvati, visionare le disastrate condizioni delle strade urbane ed interpoderali, alla carente illuminazione, alle indecenti condizioni in cui si trovano le villette e gli spazi pubblici, al degradato decoro urbano, all’ assenza del servizio spazza mento, agli inesistenti servizi cimiteriali ecc”. L’ex assessore non si frena più, anzi continua imperterrito a scagliare i suoi strali verso i colleghi della maggioranza. Il consigliere Salvati evidenzia, inoltre, l’intollerabile situazione igenico-sanitaria, causata dalla sospensione della raccolta dei rifiuti urbani; denunzia il mancato avvio di una seria ed efficacia raccolta differenziata che certamente, a suo parere, potrebbe contribuire alla risoluzione della grave problematica. L’esponente del nuovo gruppo “Insieme al Popolo” si rifiuta di pensare che la raccolta differenziata, nel territorio cariatese, non parta per favorire l’apertura delle discariche. “Devo constatare afferma Sergio Salvati, la totale mancanza di programmazione e di discussione all’interno della maggioranza su queste questioni, ritenute da me prettamente prioritarie. Il duro attacco di Sergio Salvati termina chiedendo al sindaco e ai componenti della sua maggioranza:”di aprire un confronto, serio, leale e costruttivo all’interno dell’Assise comunale, al fine di ricercare congiuntamente le giuste soluzioni nell’interesse preminente dei cittadini, verso cui si ha il precipuo dovere, morale prima ancora che politico, di dare risposte certe e concrete alla cittadinanza”. A seguito di tali sferzanti critiche che Sergio Salvati rivolge, senza tentennamento alcuno, ai suoi colleghi di maggioranza, ad avviso dell’opinione pubblica, la rottura diventa ormai irreparabile.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta