Un altro caso di pedofila da parte di sacerdoti.

E’ stato rinviato a giudizio con l’accusa di pedofilia Don Roberto Mastro, ex parroco di Belcastro, centro della Presila Catanzarese. Lo stesso dovrà rispondere davanti ad un giudice delle attenzioni morbose delle quali è accusato. L’ha deciso il giudice per l’udienza preliminare Ilaria Tarantino, accogliendo così la richiesta del sostituto procuratore Alessandro Prontera. Per il sacerdote, allontanato dal paese subito dopo i fatti, il processo inizierà nel prossimo mese di aprile. La decisione di rinviarlo a giudizio è stata assunta dopo che, nella precedente udienza, la Curia Arcivescovile di Crotone-Santa Severina non è stata ammessa a costituirsi parte civile, mentre è stata accolta la richiesta avanzata dal Comune di Belcastro e delle famiglie delle presunte piccole vittime degli abusi. Particolarmente pesanti le contestazioni a carico del prete, che secondo gli inquirenti, deve rispondere in processo di violenza sessuale ai danni di una quindicina di minorenni, secondo le risultanze di un’indagine apertasi oltre tre anni fa, a seguito della denuncia presentata da alcuni genitori di una delle presunte giovanissime vittime.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta