SERO: NOSTRA ESTRANEITÀ, FIDUCIA IN MAGISTRATURA

Questa mattina è stato nuovamente disposto il sequestro di Palazzo Chiriaci nell’ambito delle indagini già pendenti sui lavori di ristrutturazione dell’immobile. Tra gli altri, hanno ricevuto l’avviso di garanzia – per abuso d’ufficio – il sottoscritto, il Vicesindaco e l’Assessore al Bilancio. Preferiamo darne notizia noi prima che si dia la stura alle solite strumentalizzazioni ed alla ormai abituale “gogna mediatica”. Nel manifestare la nostra assoluta estraneità ad ogni fatto o condotta che possa, anche soltanto astrattamente, costituire reato o violazione di legge, attestiamo piena fiducia nella magistratura. Purtroppo non è la prima volta che la nostra onorabilità viene affidata ai Giudici, a seguito di esposti e denunce di consiglieri di opposizione.

Siamo certi che, anche questa volta come sempre avvenuto in passato, verremo prosciolti da ogni addebito. Per quanto ci riguarda chiederemo al Magistrato inquirente di essere al più presto interrogati, certi di poter fornire ogni utile chiarimento sui fatti oggetto d’indagine e soprattutto sulle competenze che nel caso di specie potevano essere (e sono state) esercitate dal Sindaco, dalla G.M. e dagli Assessori, nell’esclusivo interesse dell’Ente e nel rispetto rigoroso della suddivisione tra funzione gestionale e funzione politica.

Quello che ci preoccupa è, invece, il destino di un’opera pubblica che non potrà ancora essere consegnata alla collettività. Anche a questo proposito vorremo essere ascoltati dal magistrato inquirente affinché l’opera possa essere al più presto dissequestrata, consegnata al Comune e, finalmente, fruita dalla collettività.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta