S. Maria delle Grazie – Saluto del Consiglio Pastorale al Nuovo Parroco don Angelo Bennardis

Reverendissimo Padre Arcivescovo, la Sua presenza oggi nella nostra Parrocchia è motivo di grande letizia come sempre è stato per le sue visite. Ma oggi c’è una ragione in più per essere gioiosi e festanti, perché abbiamo la certezza che il Signore è venuto a visitare i fedeli di Santa Maria delle Grazie col dono del nuovo parroco , don Angelo Bennardis , che Lei, Reverendo Padre Arcivescovo, questa sera è venuto a presentarci. In un momento in cui “la messe è molta, ma gli operai sono pochi”, siamo consapevoli di quanta grazia ci sia nella possibilità di avere alla guida della nostra comunità parrocchiale un pastore disposto a camminare con noi e ad aiutarci a vivere nella luce della fede di Cristo. A nome del Consiglio Pastorale esprimo a Lei Reverendo Padre Arcivescovo, i più sentiti ringraziamenti per la paterna considerazione e la sollecitudine amorevole rivolte alla nostra Parrocchia. A Don Angelo, con grande emozione ed affetto, diciamo BENVENUTO NELLA TUA NUOVA FAMIGLIA . Sì, perché, la nostra parrocchia è la tua nuova casa e i parrocchiani la tua famiglia. Siamo sicuri che saprai essere una guida sapiente, illuminata dallo Spirito Santo che non abbandona mai la Sua Chiesa. Don Angelo da diversi anni opera nel nostro territorio, da ultimo come Cappellano dell’Ospedale, dove ha raccolto attestati di stima e di apprezzamento non solo da parte degli operatori sanitari, ma anche dai pazienti e loro familiari. Conosce bene la nostra realtà e questo renderà più spedita ed efficace la sua attività pastorale e il suo ministero nella nuova giurisdizione. La nostra comunità parrocchiale è una vigna che non può dirsi incolta o abbandonata. In essa ci sono i solchi tracciati dal paziente lavoro di coloro che nel corso degli anni, si sono avvicendati alla guida della Parrocchia. Cito solo quelli degli ultimi anni: don Alfonso Russo, don Rocco Scorpiniti, don Egidio Tridico, parroci che hanno profuso le loro energie per dissodare il duro terreno di questa vigna e ai quali va il nostro pensiero riconoscente. Da ultimo don Pino Mustaro, che solo pochi giorni fa abbiamo salutato perché chiamato ad altra Parrocchia. A lui va il più sentito ringraziamento accompagnato dalle nostre preghiere perché il suo ministero sacerdotale sia sempre più proficuo. La parabola del seminatore ci ricorda che non sempre il seme produce i suoi frutti. Quello che però conta è la fiducia del seminatore, che non si arrende mai, anche difronte agli insuccessi. Nella vigna di questa Parrocchia, oggi il Signore ha mandato don Angelo, che noi accogliamo con grande gioia e letizia . A lui manifestiamo la nostra disponibilità e offriamo la nostra collaborazione. Con don Angelo vogliamo coltivare la certezza di far crescere, giorno dopo giorno, la stima , l’affetto e la comprensione che a Lui chiediamo come guida, padre e fratello. Ci affidiamo all’intercessione di Santa Maria delle Grazie, alla quale è dedicata questa Chiesa, perché la storia della nostra Parrocchia , con la guida di don Angelo, possa scrivere pagine importanti, sublimate dall’amore di Cristo che è il vero Signore della Storia. La Comunità Parrocchiale ha voluto donare a don Angelo una casula, paramento sacro proprio del sacerdote celebrante , come gesto di investitura affettiva da parte dei suoi parrocchiani, a completamento dell’investitura canonica del beneficio parrocchiale che Lei, Reverendo Padre Arcivescovo, oggi ha voluto conferire al nostro don Angelo Bennardis. Cariati, addì 10 agosto 2012 Cataldo DE NARDO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta