OSPEDALE, SERO: NON ACCETTIAMO QUESTO EPILOGO NO ALLO SMANTELLAMENTO DELLA SANITÀ

OSPEDALE, SERO: NON ACCETTIAMO QUESTO EPILOGO NO ALLO SMANTELLAMENTO DELLA SANITÀ NELLE PROSSIME ORE RIUNIONE COMITATO DICHIARAZIONE DEL SINDACO AVV. FILIPPO SERO Cariati, Giovedì 16 Settembre 2010 – «Abbiamo impattato su una decisione irrevocabile che risponde, a nostro avviso, ad esclusive dinamiche politiche clientelari. Gli ospedali che prima erano stati chiusi e che non si avvicinano, nemmeno lontanamente, agli standard qualitativi del presidio cariatese, sono stati ripescati, per magia, dal cilindro di SCOPELLITI e “promossi” a Pronto Soccorso. Per Cariati è stata confermata la chiusura. Ai Sindaci – ancora una volta- non è stata fatta alcuna proposta. Ci dispiace constatare, inoltre, che la Sibaritide non ha nessun rappresentante, in seno al Consiglio regionale. Lo stesso On. Giuseppe CAPUTO, presente all’incontro, almeno in questa occasione, ha rappresentato esclusivamente la Città di Rossano. La Calabria non ha mai registrato, dal punto di vista della Presidenza, un più basso profilo istituzionale. Si stigmatizza, inoltre, l’episodio di aggressione fisica perpetuato ai danni dei Sindaci del territorio intervenuti, da parte di un probabile collaboratore del Presidente (abbiamo appreso successivamente, da una nota “menzognera” della Giunta che si trattava di un membro dell’Ufficio Stampa regionale), che, in un primo momento ha sgarbatamente e aggressivamente, invitato i presenti ad abbandonare la stanza e, successivamente, è passato dalle parole minacciose ai fatti, scagliando una sedia contro i presenti. Non accettiamo questo epilogo che mortifica la nostra dignità di Sindaci, di cittadini, di calabresi. Nelle prossime ore si riunirà il Comitato Civico per decidere ogni azione da intraprendere per contrastare lo smantellamento della sanità sul nostro territorio». Il Sindaco ha sospeso, dopo 9 giorni, lo sciopero della fame.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta