UN CUMULO DI FESSERIE DELIRANTI

ROSSANO (Cs) – Venerdì, 10 Agosto 2012 – Un fantasma si aggira da qualche tempo sui media: un presunto “movimento”, di assenti e disinformati sulla vita sociale e politica cittadina, lontani anni luce sia da quella “terra” che da quel “popolo” di cui pretenderebbero fregiarsi. A vanvera!– Un cumulo di fesserie deliranti, degne forse di qualche esaltato privo perfino del coraggio di firmare ciò che scrive. Non vi è altro modo per qualificare l’ennesimo foglietto anonimo scagliato contro l’Esecutivo ANTONIOTTI e contro la classe politica di centro destra; l’ennesimo brogliaccio di offese gratuite, ripreso, ma senza riportarne gli autori, cosa che un po’ meraviglia, anche sulla stampa. – NON SAPPIAMO COME, DOVE E DA CHI È COSTITUITO QUESTO FANTOMATICO MOVIMENTO, ragion per cui, per sola comodità, useremo due nomi di fantasia, Flavio e Alfonso, per smentire le nefandezze, ma più che altro le stupidaggini dette e ripetute ed alle quali, in passato, abbiamo preferito non replicare, solo per rispetto dell’intelligenza dei cittadini. Sulla ventesima programmazione socio-culturale estiva si è forse raggiunto il culmine della disinformazione e delle falsità. Il pseudo movimento di Flavio e Alfonso, con i piedi per aria (non a terra!) e senza popolo, probabilmente confuso da equivocate dinamiche terzomondiste, ignora che, con soli 33 mila euro circa di fondi comunali, l’attuale calendario estivo è quello costato di meno negli ultimi anni di vita amministrativa. Ben poca e magra spesa rispetto alle centinaia di migliaia di euro letteralmente regalati nelle recenti programmazioni in abbinata ad altrettanti ingenti fondi dispersi, senza nessun precedente, in pubblicità. – Grazie all’impegno dell’assessorato al turismo, guidato dal vicesindaco Guglielmo CAPUTO, l’Amministrazione Comunale è riuscita infatti a recuperare circa 25 mila euro di sponsorizzazione che, sommati ai 33 mila comunali, hanno garantito, nonostante la gravissima crisi economica nazionale, una proposta dignitosa e degna di Rossano. – Non abbiamo trascurato nessuno dei cosiddetti marcatori identitari, dal centro storico al mare, di cui non soltanto andiamo fieri ma sui quali la Giunta guidata dal Sindaco Giuseppe ANTONIOTTI ha avviato, seppur con oggettive difficoltà, un ripensamento di metodo e di prospettiva. Stiamo infatti puntando, invertendo rispetto al recente passato, su eventi identitari di qualità e che, progressivamente, possano diventare i più efficaci attrattori turistici e culturali del nostro patrimonio paesaggistico, storico, culturale, architettonico ed enogastronomico. Stiamo qui solo ripetendo cose già spiegate e offrendo dati già forniti anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale. MA DI COSA PARLANO QUESTO FANTOMATICO MOVIMENTO? Per non parlare delle gravi inesattezze sulla questione trasporti e speculazione edilizia; sull’inventato isolamento delle contrade o sull’abbandono del centro storico che sta invece vivendo una nuova stagione di iniziative e di attenzione istituzionale; sulla complessa questione sanità sulla quale, e questa è storia, se vi sono responsabilità documentate, di sfascio totale del diritto alla salute sull’altare delle clientele, queste andrebbero richieste agli amici e contigui di Flavio e Alfonso; e, infine, sull’intera vicenda Tribunale che ha visto e continua a vedere, come è evidente a tutti, impegnato in prima persona il Sindaco Giuseppe ANTONIOTTI, insieme a tutti gli altri co-protagonisti di questa storica battaglia di civiltà e nella quale non c’è mai stato posto per movimenti fantasma o esaltati dell’ultima ora. – A Flavio e Alfonso sfugge soltanto che, nonostante tagli e crisi, in questa città, cosa che non accade ovunque, vengono garantiti tutti i servizi. Comunque, non si perderà altro tempo con eventuali ignoranti e buffoni!

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta