Rigettato il ricorso per l’annullamento del “concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 7 posti di istruttore amministrativo.

L’Amministrazione Comunale di Crucoli rende noto che, con sentenza n° 389 dell’otto aprile duemilatredici, il Tar Calabria ha dichiarato infondato e, di conseguenza, ha rigettato il ricorso per l’annullamento del “concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 7 posti di istruttore amministrativo cat. c1 a part-time a tempo indeterminato”. Il collegio giudicante ha rigettato punto per punto i motivi di ricorso presentati dai ricorrenti ritenendoli alcuni infondati ed altri inammissibili per carenza di interesse, accogliendo pertanto tutte le eccezioni sollevate dalla difesa dell’Ente rappresentato dall’avvocato Francesco Bocchinfuso del foro di Catanzaro. Alla luce delle motivazioni della sentenza risulta pienamente confermato l’ineccepibile operato dell’Amministrazione Comunale che ha rispettato sia la normativa vigente in materia sia i principi di imparzialità e di buon andamento. La stessa motivazione rivela il fine strumentale opportunistico e di mero schieramento politico che ha ispirato i ricorrenti, che da un improbabile accoglimento del ricorso non avrebbero ottenuto nessun vantaggio personale ma solo arrecato un danno per i giovani occupati e da occupare. L’Amministrazione Comunale difesa magistralmente dall’avvocato Bocchinfuso durante le fasi del giudizio si è comportata in modo responsabile, perché pienamente convinta del proprio operato e non disposta assolutamente a cedere alle pressioni politiche dell’opposizione manifestata anche attraverso pubblici manifesti. Risalteranno agli occhi della comunità sia l’azione dell’Amministrazione Comunale, che ha creato e difeso nuovi posti di lavoro, peraltro in un periodo difficile per l’occupazione e gli enti territoriali, sia l’azione politica strumentale e preconcetta dell’opposizione che, in maniera così avventata, ha tentato di distruggere le procedure concorsuali. Ufficio Stampa Nicodemo Ferrari

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta