REGIONALI, NO PROPAGANDA CON I PISL – DONNICI: BASSO IONIO NON PUÒ SOSTENERE MANCINI – L’ASSESSORE USCENTE VENGA A CONFRONTARSI IN PUBBLICO

PISL (Piani integrati di sviluppo locale), lo scorrimento delle graduatorie di questi ultimi giorni, da parte dell’assessorato regionale al bilancio, desta più di un sospetto di natura elettorale. Se ciò fosse confermato, così come purtroppo noi riteniamo, ci troveremmo di fronte ad un pessimo e penoso colpo di coda propagandistico di una giunta regionale fallimentare, quella di Scopelliti e dei suoi assessori (salvo rarissime eccezioni) e consiglieri che, proprio per lo sfacelo prodotto su tutti i fronti, sarà e saranno sonoramente bocciati dai calabresi. Sicuramente dal Basso Ionio e dalla Sila Greca! Soltanto per l’ingiusta bocciatura del Pisl di questo territorio (redatto dal più numeroso gruppo di comuni di tutta la provincia di Cosenza) i sindaci di questa area non dovrebbero sostenere l’assessore uscente Giacomo MANCINI. É quanto dichiara il Sindaco Angelo DONNICI che annuncia anche la possibilità di un ricorso in sede amministrativa sulla scandalosa vicenda. Territorio a scarsa vocazione turistica. Sic! Con questa motivazione, paradossale, i progetti presentati dai 12 comuni facenti capo a Mandatoriccio erano stati infatti esclusi dai PISL finanziati dalla Regione Calabria. Da Longobucco, passando per Bocchigliero, Campana, Cropalati, Caloveto, Paludi, Terravecchia, Scala Coeli, Calopezzati, Cariati, e Campana fino a Crosia. Nei progetti presentati dal Basso Jonio cosentino si parlava, con validissimi progetti, di identità, turismo religioso, oasi marine e itinerari montani, sport e inclusione sociale per la qualità della vita. Mandatoriccio, comune capofila, era stato escluso insieme alla quasi totalità delle amministrazioni partecipanti al bando. Ora, stranamente a ridosso delle elezioni regionali, pare che qualche altro comune sarà ripescato. Ed a questo punto al danno si aggiungerebbe la beffa peggiore, quella della faccia tosta di chi fino all’ultimo vorrebbe operare discriminazioni politiche intollerabili per una qualsiasi istituzione e per le comunità di un intero territorio penalizzato. Siamo curiosi – continua il Sindaco Angelo DONNICI – di vedere quanti voti prenderà, in questo territorio, l’On. Giacomo MANCINI. A quest’ultimo – continua – rinnoviamo l’invito a riconsiderare il progetto, tra i più importanti della Calabria per numero di comuni riunitisi intorno al tavolo per fare sintesi e parlare con una sola voce. L’auspicio è che il prossimo governo regionale, di cui siamo sicuri MANCINI non farà parte – sottolinea – saprà mostrare la giusta sensibilità verso le potenzialità di questo territorio. Ancora una volta – conclude DONNICI – colgo l’occasione per invitare l’uscente assessore regionale al bilancio ad un dibattito pubblico, a Mandatoriccio, in materia di Pisl e più in generale sulla rendicontazione ed analisi del suo operato in questi anni.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta