Pietrapaola: la risposta del sindaco Nigro sulla vicenda del Ponte

Trasparente e tempestiva l’azione del Sindaco della cittadina jonica

Immediata la risposta del Sindaco Nigro a quanto si legge sulla stampa locale circa la vicenda del ponte del Varco sito sulla strada provinciale 199 che collega la marina di Pietrapaola con il centro storico. “Apprendo dalla stampa locale la volontà dei cittadini di presentare alla mia attenzione nonché a quella del Presidente della Provincia una petizione volta ad attenzionare la questione del ponte al consiglio comunale da me presieduto.

Già tempo addietro, a mezzo di comunicato stampa – afferma il Primo Cittadino –  ho prontamente provveduto ad informare la cittadinanza tutta circa l’impegno e le azioni intraprese da me personalmente nonché dalla mia amministrazione in merito alla suddetta questione”. Effettivamente è noto a tutti come preventivamente e cautelativamente il Sindaco abbia provveduto a riunire l’Assise cittadina, alla presenza del Presidente della Provincia Franco Iacucci unitamente all’ing. Le Piane nella sua qualità di dirigente del settore viabilità, a seguito della quale la Provincia ha provveduto ad appaltare i lavori che effettivamente hanno avuto inizio. Nelle more della messa in sicurezza, purtroppo, la ditta incaricata è stata interessata dalle note vicende giudiziarie che hanno coinvolto numerose ditte del cosentino con l’inevitabile sospensione dei suddetti lavori.

Proprio al fine dell’immediata ripresa degli stessi, numerosi sono stati gli incontri con le autorità competenti. In particolare, da ultimo, l’incontro in Prefettura col Vice-Prefetto aggiunto, l’ing. Le Piane e i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Mandatoriccio. Di concerto con le autorità presenti si è addivenuti all’univoca soluzione di diffidare la ditta appaltatrice al fine di riprendere i lavori entro dieci giorni, pena la risoluzione del contratto e contestuale affidamento degli stessi lavori ad altra ditta. Ed infatti la stazione appaltante, che ricordiamo essere la Provincia e non il Comune di Pietrapaola, in data 20/08/1018, ha provveduto, ricorrendo il presupposto del ritardo nell’esecuzione dei lavori, a notificare alla impresa inadempiente la predetta diffida. Congiuntamente, al fine di rendere ancor più agevole il transito da e per il centro storico, è stato deciso di concerto con l’Amministrazione Comunale di Mandatoriccio di procedere alla messa in sicurezza della strada che collega i Comuni di Pietrapaola e Mandatoriccio, in quanto solo ora si è resa possibile tale soluzione essendo cambiata nel frattempo l’amministrazione comunale, al fine di revocare l’ordinanza che vieta il transito sul medesimo tratto stradale.

A tal proposito, in data 23/08/2018, con decreto del Presidente della provincia la stazione appaltante ha attribuito al Comune di Mandatoriccio le risorse economiche necessarie alla messa in sicurezza del percorso alternativo che collega i comuni di Pietrapaola e Mandatoriccio. Di tale incontro, come del resto anche di tutti gli altri, è stata data ampia e tempestiva comunicazione a tutta la cittadinanza. “Giova precisare – prosegue il Sindaco Nigro – in risposta alle infondate affermazioni fatte nei giorni scorsi, che proprio in nome della sicurezza e dell’incolumità dei cittadini di Pietrapaola è stata disposta dalla Provincia di Cosenza la chiusura del ponte sito in località Varco, fino al rifacimento e messa in sicurezza dello stesso, al fine di evitare che, nell’ipotesi peggiore, un eventuale crollo avrebbe provocato una tragedia immane come per altro, aimè, successo nel tragico evento del crollo del ponte Morandi.”

Tutti i cittadini – conclude il sindaco – abbiano la certezza che il mio operato e quello della mia amministrazione è e sarà sempre contraddistinto dalla trasparenza e finalizzato alla tutela esclusiva dei diritti e degli interessi dei miei cittadini.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta