Matteo Renzi il prossimo 14 agosto sarà in visita in Calabria.

E’ ufficiale Matteo Renzi nel pomeriggio del prossimo 14 agosto sarà in visita in Calabria. Dedicherà l’intera giornata alle priorità del Sud del Paese, passando prima per Napoli e poi anche per Palermo. Sembra che il tema preminente al centro dei confronti, organizzati nelle regioni meridionali, sia imprimere la spinta alla spesa delle risorse europee: passate, presenti e future. Un tema caldo che necessita di una attenzione da parte del Governo centrale e della neo Autorità nazionale preposta, vista anche la pochezza degli interventi registrati sin ad adesso. Il pensiero dei molti, sulla visita in Calabria del Presidente del Consiglio dei Ministri, porta naturalmente e inevitabilmente alle prossime primarie indette dal PD a settembre per la presidenza della Giunta regionale. Sono certo che il Premier saprà, per obbligo istituzionale, mantenersi imparziale, lasciando campo libero ai candidati ufficiali. Invece, l’auspicio di tutti é che la regione dei Bronzi di Riace assuma l’opportuno ruolo nell’agenda politica dell’inquilino di Palazzo Chigi. In effetti, un casella nel programma dei 1000 giorni. La Calabria sconta un grosso ritardo nello sviluppo economico e sociale di tantissime delle realtà territoriali di cui é formata. Gli indici di disoccupazione e deindustrializzazione hanno raggiunto livelli preoccupanti che non attendono che essere affrontati, attraverso azioni concrete e immediate. Manca una strutturata politica di promozione turistica in grado di attrarre turisti italiani e esteri in modo continuo e costante, grazie a un potenziale paesaggistico ancora inesploso. La Calabria non dimentichiamo é, peraltro, un grande giacimento di prodotti agricoli e agroindustriali di altissima qualità legati a un’idea vincente di alimentazione, che potrebbero fare la fortuna in loco, se organizzati, di un filone di addetti ai lavori che parteciperanno a Milano a Expo 2015 nella prossima primavera/autunno. Caro Renzi, un occhio particolare lo merita la Calabria ionica. Letteralmente isolata. Priva di infrastrutture materiali e immateriali. Però, é una grande riserva di energie naturali da organizzare in modo comune e sinergico. Se c’é una cosa, quindi, che l’ex Sindaco di Firenze deve sapere infondere da “politico di prossimità” ai tanti e volenterosi amministratori locali: é saper fare squadra tra di essi. Programmando progetti e azioni che abbiano una macro ricaduta sui singoli territori e a beneficio delle persone. Alle parole, speriamo tutti, seguano i fatti: investire e lavorare per la Calabria conviene a tutta l’Italia, quindi facciamolo. Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta