La Cariatese affronta in campo amico il Mesoraca, decisa a conquistare il successo

Appena il tempo per leccarsi le ferite, Quelle morali e quelle, altrettanto dolorose, visibili e concrete. La squadra del presidente Giuseppe Matera sta trascorrendo il giorno di riposo prima della partita contro il quadrato Mesoraca, settima forza del campionato, col morale sotto i tacchi, ma già da domani, domenica 16 marzo, è tempo di ripartire per poter conseguire la salvezza, vero e principale obiettivo della gloriosa società. Per fortuna la permanenza nel campionato di prima categoria resta a cinque punti, Petronà e Minieri King permettendo. Certo bisognerà subito evitare gli errori delle ultime partite e quell’atteggiamento dimesso che ha contrassegnato buona parte degli ultimi incontri che hanno visto soccombere la Cariatese nel derby con il Cariati, con il Torre Melissa e con le due capoliste Sant’Anna ed Uria 2000.A ltro grave problema che recentemente sta assillando la compagine locale sarebbe l’inspiegabile defezione del roccioso difensore Carmine Russo, elemento, a nostro modesto avviso e non solo, vero portante della retroguardia cariatese. Si mormora, tra le quinte, che il forte difensore e vera bandiera della compagine del presidente Giuseppe Matera, non voglia più far parte del collettivo locale per presunte problematiche attinenti la conduzione tecnica. A nostro modesto parere sarebbe una decisione non degna del forte e qualificato calciatore della Cariatese! Se così fosse non sarebbe moralmente giusto, in quanto un nocchiero non può e non deve assolutamente abbandonare la propria nave in un momento decisamente delicato, qual è l’attuale! Il calendario adesso mette la Cariatese contro la compagine del Mesoraca, squadra che mira decisamente a conquistare il diritto a disputare i play off e che nel girone d’andata umiliò, purtroppo, la Cariatese con un secco6 a 2. Non sarebbe male provare a restituire,almeno in parte, la cortesia, cogliendo un insperato, alla vigilia, risultato positivo che, oltre a fare classifica, apporterebbe morale all’intero collettivo. La partita di domani, 16 Marzo, contro la formazione di Raffaele Varacalli si presenta alquanto difficoltoso sia per la forza degli avversari e soprattutto perché il Mesoraca scenderà sul terreno di gioco con il deciso obiettivo di riscattare l’inopinata e cocente sconfitta interna di domenica scorsa ad opera del Minieri King. Per quanto concerne la formazione della compagine di casa si prevedono ben due pesanti assenze: quella di Carmine Russo per i motivi già detti, che, però, tutti gli sportivi della Cariatese si augurano di vederlo sul rettangolo di gioco, e quella del forte attaccante De Lorenzo, purtroppo per motivi prettamente di lavoro.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta