INVASIONE SILA GRECA, BOOM ADESIONI

COMUNICATO STAMPA OTTO TORRI SULLO JONIO N.29 – 27 OTTOBRE 2022

SOVRANITÀ ALIMENTARE, DOMENICA 30 A CALOVETO

DA 25 ANNI IMPEGNO OTTO TORRI PER ENTROTERRA

CORIGLIANO-ROSSANO (CS), giovedì 27 ottobre 2022 – Antidoti culturali e provocazioni artistiche ed intellettuali per curare la grave oicofobia che coinvolge cittadini e classi dirigenti di una terra e di un popolo che continua ad avere paura e vergogna della propria storia e della propria identità. Promozione quotidiana e strategica della sovranità alimentare come chiave di lettura dell’unico riscatto e sviluppo eco-sostenibile e durevole, turistico ed economico, per i nostri territori ed il Sud Meridiano. Sensibilizzazione all’economia circolare, alla riqualificazione e valorizzazione dei centri storici, al ripensamento lavorativo, produttivo, sociale e culturale dell’entroterra ed ai marcatori identitari distintivi (MID). Ed infine contrasto al nutriscore europeo che di fatto mette a rischio tutta la straordinaria ricchezza di biodiversità e di qualità della vita del Sud Italia e della nostra regione in particolare.

Restano questi gli ingredienti della militanza culturale di Otto Torri sullo Jonio il cui valore aggiunto, da 25 anni, si conferma essere la capacità di coinvolgimento, di condivisione e di fare rete con istituzioni, associazioni, produttori, agenzie educative e stakeholder dei territori. La stessa che sorregge la proposta, i contenuti, le diverse iniziative, l’energia e l’entusiasmo che sta caratterizzando l’organizzazione in squadra della Festa Regionale dell’Entroterra in programma domenica 30 e lunedì 31 a Caloveto.

I Cavalieri di Corigliano – Rossano, l’Avis di Cariati e di Rossano, le Pro Loco di San Demetrio Corone, Bocchigliero e Corigliano Calabro, il WWF Corigliano-Rossano Calabria Citra, l’ASD Santa Tecla, il Vespa Club Rossano, Corigliano per la fotografia, l’ASD Leoni Bizantini MTB Rossano, il MTB Valle del Trionto, MTB Mirto, l’ASD Corigliano Bike, il Moto Club Rossano Stefano Acri – Maurizio Greco, le Fiat 500 Club Rossano, Alpha Trekking Asd.

Sono, queste, le associazioni che hanno già aderito al primo dei momenti previsti, l’invasione della Sila Greca.

Partenza da piazza XX Settembre di Mandatoriccio, sosta-ristoro nell’area il Cerasello di Pietrapaola e dritti, percorrendo la strada intercomunale fino a Caloveto.

Circa 200 già prenotatisi, tra camminatori, biker, motociclisti, vespisti e automobilisti sono pronti ad essere visitatori consapevoli e cittadini temporanei per la 6a edizione di CHI RESTA IN QUEL CHE RESTA che segue alle invasioni urbane avviate nel 2018 Otto Torri col Progetto Nostos Marcatori Identitari per i turismi e che hanno toccato in questi anni Castiglione di Paludi, il centro storico dell’originaria Città di Rossano con tre invasioni di cui due con gli studenti USA dell’Arcadia University e tedeschi dell’Università di Francoforte, il borgo di Cirò ed il centro storico di Roseto Capo Spulico che ha ospitato diversi Villaggi dell’identità.

Previsto per le ore 13, il momento dell’arrivo di tutti i partecipanti all’invasione mattutina dell’entroterra sarà impreziosito da una speciale interpretazione teatrale dell’attrice Annalisa Insardà che, affacciata dal balcone del Municipio di Caloveto in piazza Caduti, si esibirà nel suo monologo Fierezza e Vergogna in omaggio al progetto culturale Oicofobia lanciato quest’estate da Otto Torri.

Alle ore 13.30 il momento della degustazione dei piatti preparati dagli studenti dell’Alberghiero dell’IIS MAJORANA guidato dal dirigente Saverio Madera, della birra agricola artigianale Scinna di MI’NDUJO e dei piatti della memoria preparati dalla bottega identitaria dei Ciommetti di Corigliano – Rossano, sarà accompagnato dalla fisarmonica del giovane talento Simonpietro Graziano, 16 anni e già ai Pre – Accademici.

Il Villaggio delle identità si terrà in piazza dalle ore 17. Dopo l’invasione nel borgo di Caloveto.

Dai Comuni di Cariati, Mandatoriccio e Pietrapaola, a MI’NDUJO, da Calabria Soccorso, all’azienda Fonsi, dal Comitato Eventi Pietrapaola 2022, a Biosmurra, da Asprol a Calibyta Bio, dal Museo Parrocchiale a iGreco di Cariati fino a Perla di Calabria. Sono, questi, i principali partner della prima Festa regionale dell’Entroterra promossa dall’Amministrazione Comunale di Caloveto, insieme all’associazione europea Otto Torri sullo Jonio e sostenuta dalla Regione Calabria.

SOVRANITÀ ALIMENTARE, SOUTH WORKING E SVILUPPO ECO-SOSTENIBILE. – È questo, il titolo del talk show che si terrà alle ore 18. Ospitato nel polifunzionale, interverranno esperti, storici e professionisti dell’incoming e della comunicazione turistica, urbanisti e operatori del marketing territoriale e della ricettività, promotori d’impresa, scrittori, associazioni di categoria e rappresentanti istituzionali territoriali e regionali.

LUNEDÌ 31. – PERCHÈ HALLOWEEN È CALABRESE. NOTTE DELLA TARANTELLA, dalle ore 21 in Piazza dei Caduti si esibiranno i Castrum Sound. Il concerto è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria.  – (Fonte: Otto Torri sullo Jonio)

Print Friendly, PDF & Email

Hits: 1

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta