Il sale dell’Amore

Li alletta scoprire sempre posti nuovi dalle coinvolgenti atmosfere e affascinati paesaggi

Forse Marco e Paola, coppia di mezza età, avrebbero dovuto avere un po’ più di pudore e riservatezza nel raccontare uno spaccato intimo della loro vita, ma volutamente lo facevano ogniqualvolta ne nasceva l’occasione, anche forse per lanciare un messaggio positivo a molte coppie, loro coetanee, “stanche” della vita matrimoniale. Trascorrono da molti anni le loro estati in una località sconosciuta, che si trova nel profondo sud della bella e ridente Penisola. Il cosiddetto loro buon ritiro d’estate come d’inverno. Ebbene l’amabile luogo, al quale sono  profondamente affezionati, offre spiagge sconfinate e bellissime pinete. Un palcoscenico troppo allettante nel loro immaginario, dove il contesto rappresentava una essenza importante della loro storia. 

Sono legati da più di trenta anni tra fidanzamento e matrimonio. Quando sono al mare gli piace riprovare sensazioni già vissute in passato, quando erano molto più giovani. Non riuscivano a volte, insomma, ad esitare di sera tardi – i loro ragazzi sono ormai grandicelli – ad allontanarsi in auto un po’, senza dare nell’occhio, dal centro abitato. Il punto era scardinare il pensiero dominante dei ruoli, avventurandosi in situazioni in cui le caselle tradizionali saltano, perché non si è più in grado di contenere tutte le sfumature di cui si è fatti l’abitudine. Infatti, troppo spesso si finisce per concentrarsi sull’apatica realtà che si disgrega e decompone. E se, quindi, non fosse una perdita, ma l’inizio di una serie di conquiste più entusiasmanti?

Li alletta scoprire sempre posti nuovi dalle coinvolgenti atmosfere e affascinati paesaggi. Fermarsi su di una spiaggia isolata o sotto una bella alberatura gli fa rivivere dei bellissimi momenti. Danno sfogo così a un insieme di sentimenti piacevoli che tengono vivo il loro legame. Tra baci e abbracci, che corrispondono alla felicità perfetta, lasciano scorrere il loro impeto seppure un po’ datato e più maturo del passato. Scatta così una scintilla celebrale, assoluta e contagiosa. Quando poi rientrano a casa, dopo il silenzio di qualche ora, e i loro ragazzi gli chiedono dove fossero stati, non resta, in modo complice, che raccontare tante bugie, ma mentre loro già avranno capito, nello stesso tempo Marco e Paola già pensano a come scappare di nuovo! 

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Hits: 1

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta