EUROPEO: GLI ULTIMI VERDETTI.

Finlandia – Belgio = 0-2 (74′ L. Hrádecky (Aut.), 81′ R. Lukaku) – Il Belgio riesce a regolare soltanto negli ultimi 25 minuti un’ orgogliosa Finlandia. E’ il solito Lukaku che, servito da De Bruyne e dimenticato da Arajuuri, porta in vantaggio la sua squadra. Dapprima la controlla con maestria e poi la insacca con un preciso sinistro rasoterra.  Il 2-0 arriva nei minuti finali: un angolo dalla sinistra e svetta Vermaelen, che colpisce di testa il pallone, a sua volta  va a finire all’ incrocio e poi la sfera piomba addosso a Hradecky che prova sì a colpirla, ma così finisce soltanto per mettere la palla dentro la propria porta. E’ un autogoa, 2-0 e Belgi a punteggio pieno.

Ucraina – Austria =  0-1 (21′ C. Baumgartner) – Sarà dunque l’Austria l’avversaria degli azzurri.  All’ Arena Nazionale di Bucarest, infatti, l’ Ucraina ha sorprendentemente fatto una partita arrendevole contro gli austriaci, nonostante fossero 90 minuti da “dentro o fuori”. E’ vero adesso c’è una residua possibilità  di piazzarsi tra le “migliori terze” qualificate e quindi essere rispecati per gli ucraini, ma non è facile. Da notare che era il primo match ufficiale tra queste due nazionali in una competizione ufficiale. La vince  l’Austria e con merito, mentre l’Ucraina si è vista poco e nulla.

Russia – Danimarca = 1-4 (70° A. Dzyuba (R), 38° Mikkel Damsgaard, 59° Y. Poulsen79′ A. Christensen 82° J. Maehle) – Nel gruppo B va in scena una goleada, in quel di Copenaghen, dove si affrontano la Russia, coi suoi 3 punti in classifica e la Danimarca, che era obbligata a vincere. Così è stato, infatti, adesso con ben 4 gol i danesi possono sperare in un futuro radioso, poiché affronteranno il il Galles agli ottavi, che abbiamo visto giocare così così nel girone dell’ Italia.  I russi tornano a casa dopo un europeo piuttosto deludente.

Macedonia – Olanda = 0 – 3 (24° Depay, 51° e 58°Wijnaldum) – I macedoni erano già eliminati, quindi è tutto  facile per l’Olanda che, grazie ad alcuni dei suoi migliori talenti, chiude a punteggio pieno il suo girone.

MARCO TOCCAFONDI BARNI

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta