Covid-19: tempi diversi per Belen Rodriguez

Nel frattempo, il risultato è arrivato non facendosi attendere, dopo nemmeno 24h dal prelievo

Sui tempi dei risultati dei tamponi ci sarebbe molto da scrivere. Indirettamente, ahimè, ne sono un testimone per quanto riguarda l’ASL 1 di Napoli. 

Il momento critico che si sta affrontando sul piano sanitario con i tanti rientri dalle festività, mi porta con il buon senso a giustificare tuttavia l’encomiabile lavoro degli operatori sanitari, richiamati per giunta dalle loro ferie. 

C’è però una notizia, appresa in rete, che mi preme sottolineare. La nota showgirl Belen Rodriguez, che ammiro per la sua bellezza, da Ibiza, località incriminata per l’inflazionato contagio delle ultime settimane, è sbarcata a Capri il 26 agosto sera. 

Ha rispettato il protocollo nazionale e si è autodenunciata agli organi competenti locali. 

Sembra che alcuni operatori dell’Asl 1 il giorno seguente le hanno fatto il tampone presso il domicilio, eletto momentaneamente sull’isola dei faraglioni. Fin qui credo tutto nella norma. Almeno così penso. 

Quello sul quale non concordo per niente sono i tempi previsti, indicati per la conoscenza dei risultati. 

Ebbene se fosse vera la notizia che l’Argentina Belen ricevesse il responso dopo 24h non lo trovo per niente giusto.

I comuni cittadini, che hanno fatto eguale procedura al loro rientro dalle vacanze, attendono i risultati del tampone anche sino a 48/72h, se non oltre. 

Perché Belen Rodriguez dovrebbe riceverli molti prima dei comuni i mortali? 

Nel frattempo, il risultato è arrivato non facendosi attendere, dopo nemmeno 24h dal prelievo. 

Quale buon vento ha favorito la showgirl argentina?! Il Commissario dell’ASL1 può fornire ai comuni utenti i veri motivi della procedura velocizzata?

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta