Cariati,28 aprile 2012 -L’antenna maledetta, dopo 5 anni è ancora lì?!

• L’antenna maledetta, dopo 5 anni è ancora lì! Così ci hanno comunicato alcuni cittadini dopo aver letto il nostro articolo che riprendeva solo alcune problematiche vissute quotidianamente dagli abitanti del centro storico( carenza idrica, degrado ambientale), chiediamo ai nostri amministratori: è vero che la famosa “antenna maledetta” è ancora nascosta affianco del Torrione Valle?? Il 14 aprile 2010, come movimento facemmo una serie di domande al Sindaco Filippo Sero, tra le quali la seguente: 1)Da più di tre anni, nel centro storico di Cariati, precisamente in zona rione Valle, si parla di “nona torre” facendo riferimento al ripetitore nascosto. Sembra che la stessa amm.ne sia in causa con l’azienda: quali benefici portano tutti questi ripetitori per il paese e perchè questa amm.ne ha stipulato un contratto con questo ente privato? Quali i motivi che hanno portato all’azione legale?Non crede che questo episodio dell’antenna, con l’aggiunta dei costi che crescono dovendo affrontare queste cause,d ove, sembra che l’amm.ne comunale stessa è certa di perdere il processo, possa gravare sull’immagine del centro storico? Questa fu la risposta del nostro sindaco: “Sulla vicenda, per la verità, è stata (da alcuni)posta in essere una vera e propria campagna di disinformazione verso la Comunità, del resto plausibilmente preoccupata per la salubrità dell’ambiente e per l’equilibrio architettonico del nostro Centro Storico. Occorre, dunque, prioritariamente sgomberare il campo da alcune inesattezze. L’Amministrazione comunale non ha,in proposito, sottoscritto alcuna convenzione con Enti privati o pubblici o di qualsiasi altro genere. Piuttosto un Ente privato ha presentato un’istanza che è stata in un primo momento accolta dall’Ufficio Urbanistico preposto, il quale aveva evidentemente ritenuto la stessa istanza conforme alle leggi vigenti in materia e corredata da tutte le autorizzazioni e nulla osta dovute. Al momento della realizzazione del manufatto, lo stesso Ufficio ha però constatato una difformità dal progetto presentato ed ha quindi revocato l’autorizzazione già rilasciata. Su tali circostanze si è ingenerato un contenzioso tuttora pendente ma in via di definizione bonaria, con lo smantellamento dell’antenna dell’attuale sito e ricollocazione su strutture già installate sul territorio comunale. Alla base della vicenda, pertanto, non v’è alcuna scelta politica ma soltanto l’effetto di un sistema normativo che notoriamente vede le Amministrazioni comunali in posizione svantaggiata e subalterna rispetto alle pretese dei privati. La posizione dell’Amministrazione comunale è assolutamente contraria ad ogni nuova installazione di tali impianti, specie nel Centro storico………In sintesi, quindi, l’antenna e l’orrendo involucro che l’avvolge verranno rimossi non appena si formalizzerà l’accordo già raggiunto e il rione Valle e le nostre belle mura storiche riacquisteranno il loro aspetto originario. Anzi per la verità sparirà anche quel bruttissimo comignolo in laterizi che antecedentemente già deturpava l’estetica delle nostre mura e che stranamente (…o no!) non aveva suscitato alcuno scandalo. Invero, secondo la transazione oggi in atto, è questa l’unica installazione del genere che sarà rimossa. Quelle installate precedentemente con le passate Amministrazioni, egualmente invasive da un punto di vista paesaggistico e ambientale, purtroppo rimarranno ormai al loro posto. “… Era il lontano 14 aprile del 2010… Oggi è il 28 aprile 2012, l’antenna è ancora lì esattamente come è accaduto a “quelle installate precedentemente con le passate Amministrazioni, egualmente invasive da un punto di vista paesaggistico e ambientale CHE purtroppo rimarranno ormai al loro posto”? Ad oggi, DOPO 5 ANNI, non rimane che chiedersi con animo afflitto: Come mai dopo 5 anni e dopo le promesse le nostre mura non hanno ancora riacquistato il loro “aspetto originario” ??

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta