CARIATI. I RIFIUTI NON MI PERMETTONO DI ACCEDERE AL TERRENO DI PROPRIETA’

Alla redazione di Cariatinet

    Delle immagini fortemente postate sul web di Cariatinet, di una discarica a cielo aperto in località Santa Maria, dove finanche vi è stato un presidio di protesta da parte di alcuni ospiti turisti che abitano la zona, ripreso dalle stesse telecamere di cariatinet, nessuno probabilmente ha notato che vi e’ un cancello, un recinto, un terreno. Che quel terreno non è più accessibile considerato che i rifiuti sovrastano il cancello. Il proprietario al quale è vietato l’accesso nel terreno di sua appartenenza, porta il nome di Gaetano CARIGLINO, nonché’ mio suocero. Che si sappia, e’ da oltre un mese che ci rechiamo sul posto, ovviamente documentando tutto, e informando formalmente l’amministrazione comunale, i consiglieri, e i vigili ai quali abbiamo chiesto di relazionare. Tanto, onde evitare gesti estremi, che ad oggi probabilmente sono quelli piu’ efficaci( sparpagliare i rifiuti e bloccare la strada arrecando disagi alla comunità) e per evitare azioni legali, ( per noi di facile utilizzo considerato che non dobbiamo certamente investire del caso nessun avvocato) per non aggravare sulle spese comunali . Considerato che ad oggi, 15 agosto 2022 la situazione è pressoché divenuta più grave, e assolutamente intollerabile , considerato che nessuna ribonifica dell’area da parte dell’amministrazione comunale, sebbene richiesta più volte, si è verificata, agiremo in via giudiziale, ognuno si assuma le proprie responsabilità’, considerato pure che l’area interessata, è videosorvegliata.

Alle incontestabili responsabilità dell’amministrazione comunale devono, per onore di verità, aggiungersi le certo non minori responsabilità di chi pensava che allontanando dal proprio  portone di casa i propri rifiuti, riponendoli nella vicina area del sig. Cariglino Gaetano, avrebbe visto risolto il proprio problema.

A tutto c’è un limite!

Avv. Rossella Sero

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta