CARIATI: AL VIA LE CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA SANTA NELLA PARROCCHIA CRISTO RE

Giovedì notte la rappresentazione dell’Ultima Cena, venerdì all’alba la Passione Vivente

di Maria Scorpiniti

CARIATI – Con la solenne celebrazione di oggi, domenica delle Palme, è iniziata anche a Cariati una settimana molto intensa in cui si fa memoria della passione, morte e resurrezione di Gesù. La parrocchia Cristo Re la ripropone come un percorso di conversione e di riconciliazione con Dio e con i fratelli, un appuntamento popolare molto coinvolgente che richiama sempre tantissima gente.

Mercoledì Santo, 12 aprile, alle ore 18, in cattedrale a Rossano l’arcivescovo Giuseppe Satriano presiederà la solenne celebrazione della messa crismale.

Giovedì Santo, 13 aprile, alle ore 17.30, la messa in Coena Domini con il rito della lavanda dei piedi. Sempre giovedì, dopo la reposizione del Santissimo Sacramento, alle ore 21 inizierà la consueta adorazione eucaristica e, alle ore 22, si svolgerà la sacra rappresentazione dell’Ultima Cena.

Venerdì Santo, 14 aprile, alle 6 del mattino, l’appuntamento molto atteso nel piazzale della chiesa con la rappresentazione della Passione Vivente. Dopo le scene dell’arresto e del processo di Gesù, partirà un corteo con i figuranti fino a contrada Tramonti, dove, a conclusione della Via Crucis, avverrà la scena della crocifissione; nel pomeriggio, alle ore 17, la cosiddetta “mezza messa” col bacio della croce, poi le tre comunità parrocchiali di Cariati si ritroveranno insieme nella cattedrale San Michele Arcangelo da dove, alle 19, si snoderà la tradizionale processione interparrocchiale dei Misteri col Cristo Morto e la Madonna Addolorata, che scenderà alla marina.

Sabato Santo 15 aprile, alle ore 23, la solenne veglia pasquale di Resurrezione con la benedizione dell’acqua e del fuoco.

La domenica di Pasqua le messe sono come le solennità (Cristo Re ore 8-11.30-17.30- Madonna di Lourdes contrada Tramonti ore 9.30).

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta