L’ADMO avvia i preparativi per una giornata di sensibilizzazione alla donazione.

Sabato 8 Aprile, al Centro Sociale di Cariati, si sono incontrati il Presidente regionale dell’ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) Vito Nusdeo, assieme ai referenti locali Daniela Mancuso e Teresa Pugliese, con tantissime associazioni locali impegnate in azioni di volontariato.

Scopo di questo incontro è di avviare un coordinamento per una manifestazione di sensibilizzazione che avverrà il 31 Maggio prossimo a Cariati.

Ha avviato i lavori il Presidente dell’AVIS sezione comunale di Cariati, il prof. Damiano Montesanto, esprimendo la sua grande volontà di istituire a Cariati una sezione ADMO. Molto soddisfatto, Montesanto, della nutrita presenza delle associazioni locali; tutte insieme, potranno partecipare a questa bella, e nello stesso tempo difficile, iniziativa da realizzare. Importante, sarà, l’aiuto dell’amministrazione Comunale e dei medici di base, per dare il via a questa opera che da oggi comincia a tracciare il cammino. Il volontariato è un sentimento molto bello da trasmettere agli altri. 

Prende la parola il Presidente regionale dell’ADMO Vito Nusdeo, il quale apre col ringraziare le associazioni presenti e l’amministrazione comunale, molto vicina all’associazione e disponibile a collaborare, aperta verso il tema della solidarietà e della donazione. Passando poi a parlare della manifestazione che si svolgerà a Cariati il 31 maggio prossimo ha detto “Questa manifestazione è la seconda parte, di quella iniziata l’anno scorso, con partenza dal trentino fino in puglia per un percorso di circa 1000 km. Vedrà impegnati 12 o 13 ciclisti, i quali indosseranno una maglia con sopra il logogo dell’ADMO CALABRIA, Sicilia e Puglia, con partenza dalla Sicilia Ragusa fino a Carovigno in Puglia. In Calabria faranno tre tappe la prima a Reggio Calabria, Vibo Valentia e quindi a Cirò-Cariati.

Al loro arrivo a Cariati, la cui location non’è stata ancora definitiva, ci saranno, ad attendere i ciclisti, tutte le associazioni locali, che hanno dato adesione allestendo un loro stand, ed i cittadini, a cui è rivolto il messaggio di sensibilizzazione alla donazione in senso più ampio. Sarà una giornata di festa, di informazione, di solidarietà e di riscatto verso alcune malattie. guarire da certe malattie oggi è possibile e ne abbiamo le testimonianze viventi“.

A seguire nell’intervento del Vice Sindaco di Cariati Sergio Salvati, che ha portato i saluti dell’amministrazione e del sindaco assente per altri impegni istituzionali, ha garantito l’impegno e la disponibilità dell’amministrazione comunale verso questa iniziativa e su altre che seguiranno. Ha ringraziato tutte le associazioni che operano volontariamente nel sociale, per l’opera che svolgono. Ci auguriamo -conclude Sergio Salvati- che i cariatesi partecipano numerosi alla manifestazione e che si raccolgano molte adesioni.

Sono inoltre intervenuti: Fabio Pugliese dell’Associazione Basta vittime sulla 106; Antonio Marino per l’associazione Cicloamatori Cariati; Pasquale Pantuso per gli Amici del cuore; Eugenio Fortino per Casa Amatrice; Erminia Ricico e Preziosa Ciccopiedi per la Misericordia di Scala Coeli; Maria Viteritti della LILT Cariati; Maria Rosaria Galati per il CIF e Leonardo Mancuso Donatore ADMO.

Conclude l’incontro, Daniela Mancuso, referente locale la quale ha riportato la propria esperienza di malattia, ma sopratutto ha voluto evidenziare come da certe malattie oggi se ne può guarire “Io ne sono la testimonianza“.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta