CALCIO: Prosegue la marcia, vittoriosa, della capolista Cariati.

Sofiota 2 – Cariati 4 Marcatori : 20’ Campana, 40’ De Santis, 45’ Amodeo, 50’ Siculo, 70’ De Santis, 76’ Campana Note : Espulso all’80’ Conforti per doppia ammonizione. Sofiota : Algieri 5,5, Nicoletti L.6, De Fazio 6, Attico 6, Conforti 5, Nicoletti F.6,5, Colvelli 6, Tiano 6 (75’ Scorza 5,5), Amodio 6,5, Siculo 6, Ferraro 6. All: Pirri Cariati : Straface 8, Fazio 7, Castrignanò 7, Ferrentino 7, Varquez 8, Tranquillo 7,5, De Santis 7,5, (75’ Blaconà 6), Brillante 6,5, Apicella 6,5, Torchia 6 (62’Pugliese 7), Campana 7,5. All: Vincenzo Filareti Arbitro : Veltri di Cosenza. Prosegue la marcia della capolista Cariati che, grazie a due doppiette di Antonio Campana e di Giovanni De Santis, consegue altri tre preziosi punti, ribadendo, così,vil suo primato in classifica generale, seppure in condominio con l’Olympic Acri. Il Cariati, visto sul terreno di gioco di Santa Sofia D’Epiro, è stato spietato e cinico, conseguendo, così, la nona vittoria stagionale e l’undicesimo risultato positivo consecutivo. Ma il risultato non inganni: la squadra del tecnico del Sofiota, Pirri, nonostante il passivo si è mossa con ordine e vivacità sino al novantesimo minuto di gioco, magari peccando di ingenuità ma mettendo alla frusta gli ospiti sino alla quarta segnatura di Campana. E’ stata, nonostante le pesanti assenze del libero Cataldo Scarpello, del centrocampista Giovanni De Giacomo, squalificati e del centrale Ivano Graziano, per infortunio, una vittoria cercata, sofferta quella conquistata contro la quotata formazione del Sofiota, quinta forza del campionato. Il Cariati del presidente Sabatino Tosto ha trovato le sue prime due reti probabilmente nel suo miglior momento del primo tempo; la squadra tutta proiettata in avanti per aver ragione di un Sofiota che nella prima parte della contesa non ha mostrato il suo volto migliore. Squadra, quella di Pirri, vista nella prima parte della gara alquanto timorosa; al 45’ minuto di gioco dimezza il passivo con Amodio e cinque minuti dopo raggiunge il pari grazie ad un rigore concesso da direttore di gara che l’attaccante Siculo trasforma in rete pareggiando le sorti dell’incontro tra l’incontenibile entusiasmo dei propri fans. La compagine del Cariati non ci sta a subìre il pareggio e si riversa in avanti alla ricerca del successo pieno che puntualmente giunge al 70’ con una nuova prodezza del centrocampista De Santis. Il Cariati, nonostante il vantaggio, continua a premere e al 76’ sigla il suo quarto gol con una nuova prodezza dell’attaccante Antonio Campana, stroncando, così, le speranze della compagine di casa e ribadendo, così, il suo primato in classifica generale. Con questi ulteriori tre punti gli azzurri di mister Filareti compiono un nuovo gran balzo in avanti, evidenziando robustezza d’impianto, fraseggio di gioco e soprattutto autorevolezza nello sviluppo delle azioni di riparteze. Vittoria, dunque, fondamentale per i ragazzi di mister Filareti che hanno messo cuore e grinta per superare un avversario ostico che ha tentato vanamente di chiudere tutti i varchi e di impedire agli azzurri del Cariati di giocare “Contro una squadra cosi attrezzata, quale il Sofiota, puntualizza a fine partita il presidente del Cariati, Sabatino Tosto,i miei ragazzi hanno fornito un’encomiabile prestazione. Speriamo di essere bravi a replicare questa prestazione, contiinua Sabatino tosto, per oltre settanta minuti siamo stati all’altezza del miglior Cariati. Ma ancora, a mio avviso, dobbiamo migliorare soprattutto nella gestione di alcune fasi di gioco ed inoltre dobbiamo imparare ad essere più cinici e chiudere la partita in modo irreversibile. Comlpimenti alla compagine di mister Pirri, in quanto si è rivelato un ostico avversario e degno della quinta posizione che occupa meritatamente in classifica generale”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta