CALCIO: Cariati 3 – Cariatese 0. L’andata del derby va al Cariati, che con questa vittoria, conferma di meritare la testa della classifica.

Marcatori: 28’ Apicella, 32’ Covello, 83’ Torchia Daniele Cariati: Curatolo 6,5, Astro 7, Russo Luciano 6, Leto s.v.(6’Russo Angelo 6), Risoleo 7, Scarpello 6, Patera Giuseppe 6 ( 46’ Conforti 6), Bria 6, Apicella 6,5, Covello 7 (67’Gentile 6), Torchia Daniele 6,5. Allenatore: Cosentino Antonio Cariatese: Boccia Giuseppe 7,5, Boccia Gennaro 6, Russo Carmine 7,5, Riolo 7, Marino 6, Boccia Francesco 6, Crescente 6,5, De Lorenzo 6 (46’Gentile 6), Cosentino 6 (46’ Arcudi), Cristaldi s.v. (6’ Flotta 6), Brunetti Serafino 6. Allenatore: Franco Caruso. Arbitro: Padovano Cesare di reggio 7 Il risultato non fa una grinza. Ha vinto la squadra più esperta, pratica, più determinata, quella, insomma, che ha saputo tenere meglio il campo, soprattutto il collettivo che è stato abile a sfruttare le tre opportunità per stendere una Cariatese a lungo evanescente, generosa per l’intero arco della gara, ma durante il quale mai ha trovato la porta di Curatolo. La compagine del presidente onorario Francesco Mancuso ha tentato di tutto per arrivare alla conclusione, anche perché Brunetti, Arcudi e Flotta sono apparsi alquanto evanescenti. La formazione di mister Antonio Cosentino si è rivelata più squadra e certamente di altro spessore tecnico tattica, ha proposto un gioco non solo di controllo ma soprattutto pratico ed incisivo, e si deve soprattutto alla bravura del portiere della cariatese, Giuseppe Boccia, autore di almeno sei interventi prodigiosi, se il risultato è stato contenuto nelle sole tre reti siglate. La Cariatese di mister Franco Caruso ha evidenziato cuore ma anche azioni sfilacciate e disordinate dovute sia alla carenza di preparazione tecnico atletica e sia alla mancanza di una vera fonte di gioco e particolarmente delle gambe necessarie ( vedi Cristaldi, Cosentino e De Lorenzo) ad imprimere prolifiche accelerazioni. A nostro avviso per il tecnico Franco Caruso è ancora lungo il lavoro da imprimere ai suoi ragazzi al fine di poter disporre di una compagine granitica, compatta ed incisiva, le vere armi per puntare decisamente ad una dignitosa salvezza. Il cariati, invece, ha messo in luce il volto di squadra ben messa in campo, esperta e con schemi di gioco ben collaudati. I migliori del Cariati il solito Astro che non ha concesso nulla al suo diretto avversario, Risoleo, Covello e Daniele Torchia. Nelle file della Cariatese tre giocatori su tutti: il roccioso difensore Carmine Russo, vera bandiera della compagine, il giovane difensore Riolo e l’estremo difensore Giuseppe Boccia, autore di miracolistici interventi. ”Sono soddisfatto per il gioco espresso dai miei ragazzi,ci ha dichiarato a fine gara mister Cosentino, hanno espresso il giusto atteggiamento, lottando con correttezza sino al termine della partita. Mercoledì 23 ottobre recupereremo la partita interna con lo Scandale, un test ostico che i miei ragazzi sapranno affrontare con il piglio giusto”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta