BANDO RISCOSSIONE TRIBUTI, COSA C DIETRO?

BANDO RISCOSSIONE TRIBUTI, COSA C DIETRO? ANTONIOTTI, SCIGLIANO E CAMPANA ALLA CORTE CONTI PERCH TANTA FRETTA A FINE MANDATO? ROSSANO, Marted 11 Gennaio 2011 Affidamento della riscossione dei tributi comunali, ritirare o annullare il bando di gara. Non c alcuna urgenza, vista la proroga di un anno concessa dal Governo. Bisogna evitare contenziosi inutili e dannosi per il Comune e per i cittadini, sapendo sin da ora che lopposizione chieder laccertamento di eventuali responsabilit in merito, considerato che sono gi annunciati ricorsi contro questo bando. A che serve fare delle gare a fine mandato, a pochi mesi dalle elezioni amministrative? Cosa c dietro? Come mai la proroga concessa in merito, per tanti comuni stata quasi presa come manna dal cielo, mentre viene del tutto snobbata e raggirata dagli amministratori locali? Perch si vuole in tutti i modi danneggiare, direttamente o indirettamente, i lavoratori gi operanti nel servizio comunale interessato? Sono queste le richieste, gli interrogativi e la protesta, forte, della quale si sono resi promotori i consiglieri comunali di opposizione Giuseppe ANTONIOTTI (PDL), Antonio SCIGLIANO (Alleanza Rossanese) e Teresa CAMPANA (Rossano verso lEuropa), firmatari di una denuncia destinata al Sindaco, al Vice Sindaco, allAssessore comunale al Bilancio, al Presidente del Consiglio Comunale, al Segretario Generale dellente, al Dirigente dellUfficio Finanziario, al Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti ed infine alla sezione regionale di controllo per la Calabria della Corte dei Conti. Perch ribadiscono qualcosa non quadra. Non si capisce il perch di questa urgenza e di questa rincorsa al rischio contenzioso per lente, mettendo in grave situazione di disagio gli operatori attuali. Traspare dicono i consiglieri di opposizione un accanimento che non si capisce, non si spiega e non si tollera. Al momento sottolineano ANTONIOTTI, SCIGLIANO e CAMPANA i tributi vengono riscossi dalle societ affidatarie dei servizi in modo regolare, quindi non esiste alcuna urgenza per procedere allespletamento di una nuova gara. Se si dovesse procedere allaffidamento del servizio della riscossione tributi locali cos come emerge da unanalisi complessiva della vicenda su scala nazionale si violerebbe tra laltro il principio della concorrenza. Temporeggiare per aspettare delucidazioni in merito, ci pare scelta di buon senso e che, in questa difficile contingenza regionale e cittadina eviterebbe, tra le altre cose, intuibili disagi a quanti oggi espletano, con professionalit e dedizione, la loro attivit lavorativa.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta