10 NUOVI ALLOGGI, OK FINANZIAMENTO REGIONALE

CARIATI (Cs), Mercoledì 1 Febbraio 2012 – Alloggi a canone sostenibile, in arrivo il finanziamento per la riqualificazione urbana. Il sindaco Filippo SERO e l’assessore alle politiche della casa Sergio SALVATI hanno incontrato stamani (mercoledì 1 febbraio) l’assessore regionale Giuseppe GENTILE. L’opera prevede 10 nuovi alloggi e opere urbanistiche infrastrutturali di collegamento. Prosegue – fanno sapere gli amministratori – il percorso di dialogo proficuo con la Giunta SCOPELLITI, intrapreso dal Primo Cittadino e dall’assessore provinciale Leonardo TRENTO. – Molto soddisfatto del risultato, SERO ringrazia, per la disponibilità e la collaborazione dimostrate, l’assessore GENTILE. Quello di oggi – dichiara SERO – è stato un incontro cordiale. È importante, soprattutto di questi periodi di crisi generale, interloquire con le istituzioni sovra-comunali perché solo così si può continuare a produrre in favore del territorio. Questa sarà un’opera che ha una doppia valenza – continua – sia sul piano urbanistico del territorio comunale, sia su quello dell’edilizia popolare. La problematica della casa – conclude il Sindaco – tocca da vicino le fasce più deboli della nostra comunità e, quindi, ciò rappresenta è un risultato importante. Nel corso dell’incontro, l’ingegnere CAPRISTO, dirigente del dipartimento alle infrastrutture, lavori pubblici ed ERP (edilizia residenziale pubblica) ha consegnato al sindaco e all’assessore alle politiche della casa SALVATI, lo schema del disciplinare tecnico, affinché possa essere approvato, appena possibile, dalla giunta municipale. Successivamente si dovrà sottoscrivere la convenzione e dopo, si procederà con tutta celerità alla gara. Nel giro di qualche mese potranno iniziare i lavori. In questa occasione, si è parlato anche del bando per la realizzazione di 18 alloggi di edilizia popolare. Abbiamo avuto la conferma per iscritto – aggiunge SERO – con la consegna di un attestato che, il comune di Cariati, precedentemente escluso da questo finanziamento, è ora ammesso. Per cui – continua – ci sono tutte le condizioni per poter procedere alla revoca degli atti del giudizio attualmente pendente di fronte al Consiglio di Stato giacche il finanziamento è stato ottenuto. Tutto questo – ribadisce il Sindaco – è stato possibile grazie alla sensibilità dell’assessore GENTILE e dell’intero Dipartimento.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta