Cariati: perché il Vice Sindaco Cicciù non deve dimettersi

Chi deve assumersi le sue responsabilità è il Sindaco avvocato Filomena Greco

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

A leggere i commenti al mio articolo pubblicato ieri, che mi sono arrivati in pubblico, e numerosissime in privato, posso dire che era proprio quello a cui puntavo. 

Quindi, l’effetto scatenante è riuscito. Ringrazio, innanzitutto, i tanti lettori che educatamente hanno avanzato il loro pensiero anche non concorde con quello di chi scrive. Del resto, il bello di un confronto democratico è proprio questo. Basta non trascendere. Giustifico tranquillamente chi l’ha fatto e anticipo che sarà molto difficile che mai cadrò nelle provocazioni. 

La mia nota aveva un obiettivo ben preciso. Quello di alimentare uno scambio di opinioni sul fatto se fosse giusto o meno che l’attuale amministrazione comunale, a guida del Vice Sindaco Cicciù, proseguisse il suo cammino. 

Per il sottoscritto, e lo affermo in modo chiaro, chi deve assumersi le sue responsabilità è il Sindaco avvocato Filomena Greco, attualmente sospeso nella sua funzione dal Prefetto di Cosenza. È lei che deve rispondere nei confronti della collettività sul da farsi e spero lo faccia quanto prima. 

L’avvocato Cicciù ribadisco in questi momento non può fare nulla di più di quello che sta provando a imbastire come amministrazione, prendendosi anche le sue responsabilità. Non poche. Posso aggiungere che forse sarebbe stato il caso che avesse assunto consapevolezza con la difficile realtà solo un po’ prima in termini temporali.

In questa direzione ho da fare tuttavia un appunto al Vice Sindaco. 

Ha commesso un errore. Sarebbe dovuto andare, a mio modesto parere, in Consiglio Comunale e affrontare a testa alta la mozione di sfiducia presentata dalla minoranza che ha fatto bene a sottoscriverla. La minoranza chiede chiarezza ed giusto che gli vengano fornite delle risposte precise, anche sul percorso che si intende intraprendere come amministrazione a tempo. Risposte che possono anche non piacere, ma che non si possono omettere ad altri amministratori pubblici. 

Infine, se il Vice Sindaco, e la maggioranza che lo coadiuva in questo lasso di tempo, avrebbe la possibilità di imprimere una maggiore accelerazione sulle priorità da affrontare lo faccia pure, senza badare ad alcun ragionamento politico.

La politica adesso deve cedere il passo a favore del solo interesse generale di Cariati, rispondendo alla dignità dalla autorevolezza un po’ appassita di una comunità che non può più accettare le negatività che si abbattono da molto tempo su di essa. Ripeto da molto tempo, oltre le due consiliature Greco.  

E nel concreto, quindi, non serve alcun tatticismo politico. La maggioranza si svesta di ruoli politici e vesta i panni, esclusivamente, di “soldati civici” per il raggiungimento del bene comune seppure in un tempo limitato. 

In questo senso deve prevalere la sensibilità del dovere e impegno civico, al resto poi si penserà. 

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta