Voglia di cambiamento la cui mancanza si accusa.

Ho un sogno che spero presto si realizzi.

NICOLA CAMPOLI 2015Mi auspico che il prossimo Sindaco di Cariati abbandoni ogni retorica nei suoi propositi e si rilevi quanto più concreto e fattivo nelle idee e progetti cui si dedicherà.

Spero che non parli degli altri candidati, sarebbe inutile e deleterio, ma parli di se stesso.

Di come ha impegnato la sua vita sino ad adesso e come ha realizzato i suoi progetti.

Io sogno che il futuro Primo cittadino di Cariati si sforzi a parlare ai cittadini, fuggendo dai soliti e stanchi slogan, ma stabilendo un legame duraturo e fiduciario con la comunità.

Ogni progetto, ogni sua iniziativa è opportuno che sia circostanziata a una fonte certa nel bilancio comunale o trovi copertura attraverso altre fonti pubbliche di spesa.

Io sogno che il Sindaco avrà le spalle larghe che gli garantiranno di fare con passione e senso del dovere uno dei mestieri più difficili al mondo, ma tra i più affascinanti.

Mi auguro, allora, che nella crisi della politica il futuro Sindaco coinvolga uomini e donne, giovani e anziani, che abbiano dalla loro onestà e professioni ben definite.

Cariati ha una disperata esigenza di questi amministratori. Non ha bisogno di programmi irrealizzabili, che alimentano illusioni e false immaginazioni.

I cariatesi, vicini e lontani, che amano Cariati vogliono che tutto ciò si avveri.

L’intera comunità è ben lieta di farsi coinvolgere in un entusiasmo sano e in quella voglia di cambiamento la cui mancanza si accusa.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta