viabilità interna, replica l’assessore Filippo Ascione

CARIATI – Al consigliere comunale di minoranza Tommaso Critelli (Udc), che aveva chiamato in causa l’esecutivo circa lo stato di abbandono della viabilità interna, replica l’assessore Filippo Ascione, peraltro chiamato in causa dallo stesso esponente di centro. Il Critelli “strumentalizza e disinforma, giacché il problema dello stato della viabilità cittadina è una delle grandi questioni con cui il governo locale si sta cimentando dal primo giorno. Lo stato di salute dell’asfalto cittadino risulta molto compromesso su quasi tutta la rete viaria interna. In varie parti si è costretti ad intervenire quotidianamente con soluzioni non definitive. Continuare ad intervenire in questo modo, seppur indispensabile a garantire un livello di sicurezza accettabile, non è tuttavia la strada che questa maggioranza intende perseguire per il futuro. È necessario un intervento radicale, di eliminazione del vecchio manto di asfalto e di riposa in opera del nuovo bitume”. C’è il problema dei quattrini: “I costi di un’operazione di questo tipo, diffusa su tutto il territorio comunale, non si possono certo sostenere con quei pochi fondi comunali che ancora restano da gestire, stante la notevole mole di debiti fuori bilancio lasciati in eredità dalla precedente giunta e che noi continuiamo a riconoscere con grande senso di responsabilità, mentre chi li ha prodotti altro non sa fare altro che abbandonare l’aula consiliare in sede di dibattito sugli stessi”. Domanda: “Come mai il consigliere non si preoccupa affatto dello stato di tutte le strade interne e si tormenta l’animo soltanto per l’arteria che si snoda da Via San Paolo, attraversa Contrada Tramonti ed arriva nella zona turistica Santa Maria?” L’impegno: “Continuiamo ad avere alta considerazione sia dei cittadini che dei turisti e non lesineremo sforzi ed impegni, in tutte le direzioni, per raggiungere anche l’obiettivo di migliorare, come non è stato fatto dalle amministrazioni passate (soprattutto quando il Critelli era assessore), l’assetto e la fruibilità del sistema viario cittadino”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta